Tokyo 2020: Lucilla Boari bronzo nel tiro con l'arco individuale (Ansa)
Tokyo 2020: Lucilla Boari bronzo nel tiro con l'arco individuale (Ansa)

Arriva un'altra medaglia per l'Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020Lucilla Boari vince il bronzo nel tiro con l'arco donne individuale  La giornata di esordio dell'atletica invece regala conferme e sorprese: conferme, come l'accesso in finale di Gianmarco Tamberi nel salto in alto (fuori invece Stefano Sottile) e sorprese, come la qualificazione di Anna Bongiorni nella semifinale dei 100 metri. Nei 3000 metri siepi sono addirittura 2 gli azzurri a centrare la finale: Ahmed Abdelwahed e Ala Zoghlami (eliminato Osama Zoghlami). Centra la finale dei 5000 metri Nadia Battocletti. Bene anche Alessandro Sibilio nei 400 metri ostacoli ed Elena Bellò negli 800 metri, mentre saluta subito i Giochi Giovanni Faloci nel lancio del disco. Nei 10000 metri Yeman Crippa chiude all'11° posto in 27'54"05.

Il programma del 31 luglio: le gare da seguire

Nel nuoto fa bene Gregorio Paltrinieri che, con il terzo tempo in batteria, ottiene il pass per la finale dei 1500 metri. In finale l'Italia ci sarà anche con le staffette miste 4x100 maschile e femminile. Delude invece Margherita Panziera, fuori dalla finale dei 200 metri dorso. Non manca la delusione, che arriva dalla scherma, non proprio una novità in queste Olimpiadi: sconfitta degli azzurri della spada a squadre ai quarti contro la Russia. Fuori anche Rebecca Nicoli nella boxe e la coppia Enrico Rossi/Adrian Carambula nel beach volley.

Italiani in gara il 30 luglio alle Olimpiadi 

Programma del calendario dell'atletica

Tiro con l'arco

Storica medaglia di bronzo di Lucilla Boari nel tiro con l'arco individuale donne. Nella gara per il terzo posto l'atleta delle Fiamme Oro (gruppo sportivo della Polizia di Stato) ha sconfitto per 7-1 la statunitense Mackenzie Brown, ottenendo ben sei '10' su dodici tiri complessivi. Nella semifinale l'azzurra era stata battuta dalla russa Elena Osipova per 6-0. Agli ottavi invece Lucilla aveva battuto 6 a 5 la bielorussa Hanna Marusava (6-5) e ai quarti la cinese Jiaxin Wu (6-2). Si tratta della prima medaglia olimpica nel tiro con l'arco femminile: fino a oggi il miglior piazzamento era stato un settimo posto di Pia Lionetti a Londra nel 2012.

Per la cronaca l'oro è andato alla coreana An San, che ha battuto 6-5 allo shoot-off la russa Osipova.

Pallavolo maschile

Terzo successo su quattro partite giocate al torneo olimpico per la nazionale italiana di pallavolo maschile: il sestetto allenato da Gianlorenzo Blengini ha sconfitto l'Iran 3-1 (30-28, 25-21, 21-25, 25-21). Nell'ultimo turno del girone eliminatorio, domenica 1 agosto, alle ore 16.25 italiane (le 9.25 italiane) gli azzurri (che finora hanno perso solo con la Polonia, mentre hanno sconfitto anche Canada e Giappone) giocheranno contro il Venezuela.

Salto in alto

Termina subito il cammino di Stefano Sottile, che supera i 2.17 ma sbaglia due volte i 2.21. Stacca invece il pass per la finale (e senza neanche bisogno di saltare i 2.30) Gianmarco Tamberi: per lui luce verde al primo tentativo nei 2.17, 2.21 e 2.25, mentre c'è stato bisogno di un secondo salto per mettere a referto il 2.28. Un piccolo neo che non ne pregiudica l'accesso all'atto conclusivo.

"Devo solo trovare il salto giusto - ha detto alla fine Tamberi - per sbloccarmi, e allora domenica sarà un giorno magico. Mi succede miliardi di volte, in gara, quando sono spalle al muro trovo la soluzione: ho atteso 5 anni questa finale olimpica, ora me la godo tutta". 

Gianmarco Tamberi a Tokyo 2020 (Ansa)

Corsa

Nei 3000 metri siepi l'Italia qualifica alla finale 2 azzurri su 3: dentro direttamente Ahmed Abdelwahed (8'12''71) e Ala Zoghlami (8'14''6) attraverso i ripescaggi, mentre resta fuori Osama Zoghlami (8'19''51). Strappa il pass per la finale dei 5000 metri Nadia Battocletti: l'azzurra ha chiuso al terzo posto la seconda batteria correndo in 14'55"83. Obiettivo minimo raggiunto anche per Elena Bellò negli 800 metri grazie a un tempo di 2'01''07 che le è valso l'accesso alla semifinale grazie ai ripescaggi. Medesimo risultato anche per Alessandro Sibilio nei 400 metri ostacoli: per lui un ottimo 49''11. A sorpresa trova l'accesso alla semifinale nei 100 metri Anna Bongiorni grazie a un eccellente 11''35, mentre la stessa missione nell'altra batteria non riesce a Vittoria Fontana (11''53). Nei 10000 metri, vinti dall'etiope Selemonha Barega (podio completato dai due ugandesi Cheptegei argento e Kiplimo bronzo), Yeman Crippa ha chiuso all'11° posto in 27'54"05.

E c'è il record italiano (3:13.51) ma non basta per la staffetta 4x400 mista azzurra, al debutto olimpico. Non è sufficiente per la finale. Edoardo Scotti, Alice Mangione, Rebecca Borga e Vladimir Aceti chiudono al quinto posto nel round iniziale, quando invece per entrare era necessario rimanere tra i primi tre. E nemmeno i tempi di ripescaggio premiano il quartetto azzurro, che risulta il primo degli esclusi, nono tempo complessivo. 

Lancio del disco

Finisce subito l'Olimpiade di Giovanni Faloci, protagonista prima di due lanci nulli e poi di un 57.33 che non basta per la finale.

Beach volley

Prosegue il cammino della coppia Daniele Lupo/Paolo Nicolai nel beach volley. Gli azzurri battuto i polacchi Kantor-Losiak per 2-1 (21-19, 17-21, 15-10) nell'ultima partita del girone di qualificazione del torneo olimpico qualificandosi per gli ottavi. Gli italiani hanno chiuso il girone F a punteggio pieno con tre vittorie. 

L'Italia invece perde per strada l'altra coppia composta da Enrico Rossi e Adrian Carambula, che soccombono contro gli svizzeri Adrian Heidrich/Mirco Gerson per 1-2 (14-21; 26-24; 13-15).

Le azzurre del beach volley Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth sono state eliminate. Decisive per le atlete dell'aeronautica militare è stato il ko, mai in discussione, contro le cubane Lidy-Leila: 0-2 (16-21, 16-21). La terza sconfitta di fila non permette pertanto alle italiane di qualificarsi per i turni a eliminazione diretta. Mai in grado di ricolmare il gap scavato dalle cubane, Menegatti e Orsi Toth hanno commentato così l'eliminazione: "Non hanno funzionato parecchie cose, in più loro - ha ammesso Menegatti - hanno battuto veramente bene e non ci hanno permesso di sviluppare il nostro gioco. Dopo la partita con l'Australia ci sentivamo in crescita e pensavamo di fare una bella partita oggi, non è andata assolutamente così". "Il nostro percorso d'avvicinamento all'Olimpiade - ha aggiunto Viktoria Orsi Toth - è stato piuttosto tortuoso, con momenti difficili e infortuni. Non siamo arrivate dunque a Tokyo con la convinzione di prendere una medaglia, però quello che dispiace è di non essere riuscite a esprimere il nostro beach volley". 

Nuoto

Margherita Panziera delude anche nei 200 metri dorso: per lei un 2'09''54 non sufficiente per centrare la finale. Bene invece Gregorio Paltrinieri che si qualifica per la finale dei 1.500 con il terzo tempo nella sua batteria (14'49''17), fuori invece Domenico Acerenza. L'Italia conquista la finale della 4x100 mista femminile con il quarto tempo di ingresso: la squadra formata da Margherita Panziera, Arianna Castiglioni, Elena Di Liddo e Federica Pellegrini ha chiuso in 3'55"79, nuovo record italiano. Anche gli azzurri della staffetta 4x100 mista maschile si qualificano per la finale olimpica con il tempo di 3'30''02, vincendo la sua batteria davanti a Cina e Australia. Il dorsista Thomas Ceccon ha nuotato in 53''20, il ranista Nicolò Martinenghi in 57''94, il delfinista Federico Burdisso 51''46, Alessandro Miressi, stile libero, 47''42.

Vela

Silvia Zennaro resta sesta nel Laser Radial e guadagna l'ingresso alla Medal Race, che definità il podio della disciplina. 

Scherma

Finisce ai quarti il cammino dei ragazzi della spada a squadre, che perdono 34-45 contro la Russia.

Boxe

Finisce agli ottavi il cammino di Rebecca Nicoli (categoria 60 kg): per lei una sconfitta ai punti con verdetto unanime contro la più esperta e quotata irlandese Kellie Anne Harrington.

Equitazione

Vittoria Panizzon su Super Cillious chiude al 16esimo posto la prima sessione di dressage del concorso individuale e a squadre (dove l'Italia è attualmente 13esima): per lei una penalità di 38.60.

Canoa slalom

Giovanni De Gennaro non riesce a qualificarsi per la finale della canoa slalom. L'azzurro è stato eliminato a sorpresa nella semifinale dopo aver chiuso la sua discesa con il tempo di in 1'00"23 (quattro i secondi di penalità) che gli sono valsi solamente la 14esima posizione.