Tokyo 2020, due medaglie di bronzo 'rosa' per l'Italia
Tokyo 2020, due medaglie di bronzo 'rosa' per l'Italia

Tokyo, 25 luglio 2021 - Anche il secondo giorno delle Olimpiadi di Tokyo 2020 parte col botto per l'Italia, che conquista altre due medaglie di bronzo 'rosa' e una nei pesi con Mirko Zanni. Dopo Elisa Longo Borghini nella prova su strada in linea di ciclismo femminile, è Odette Giuffrida a salire sul podio olimpico nel judo 52 kg. A fine giornata l'ennessima soddisfazione con il giovane sollevatore.

Gli azzurri che inseguono una medaglia il 26 luglio

Medagliere Olimpiadi 25 luglio: Cina davanti a tutti, Italia sesta

Mirko Zanni (Ansa)

Ma anche nelle gare della notte tra gli azzurri partono bene la Nazionale di volley femminile e il Settebello. Iniziano con una vittoria anche gli azzurri del basket che battono la Germania 92-82. Buon debutto anche per il surf, il tiro con l'arco, boxe, judo, tiro a volo femminile e la ginnastica con Vanessa Ferrari. Delusioni nel nuoto, mentre vanno avanti le sfide nel canottaggio e nella scherma.

Le Olimpiadi in tv e streaming - Il programma

Ciclismo - Calcio - Tennis - Pallavolo - Basket - Medagliere

Il medagliere

(L'articolo prosegue sotto al widget)

 

Ciclismo femminile in linea 

Medaglia di bronzo per l'azzurra Elisa Longo Borghini nella prova individuale di ciclismo su strada. L'azzurra, atleta delle Fiamme Oro della Polizia di Stato e già medaglia di bronzo a Rio 2016, con un allungo nel finale di gara è riuscita a sganciarsi dal gruppo e quindi andare a cogliere il terzo gradino del podio, preceduta dall'austriaca Anna Kiesenhofer, outsider alla vigilia della gara disputata sul percorso di Mont Fuji che ha sconfitto le grandi favorite olandesi e ha vinto in solitaria. L'argento all'oranje Annemiek van Vleuten, giunta con un ritardo di 1 minuto e 15 secondi. L'azzurra ha chiuso a 1 minuto e 29.

Judo

Odette Giuffrida vince la finale per la medaglia di bronzo  l'ungherese Reka Pupp arrivata dai ripescaggi. L'azzurra ha battuto la rivale ungherese al Golden Point e per lei è econda medaglia olimpica consecutiva, dopo l'argento a Rio 2016.

Per Manuel Lombardo, categoria 66 kg, sfuma la medaglia di bronzo. L'atleta azzurro ha avuto una giornata intensa: dopo la sconfitta ai quarti, è rientrato nel tabellone dei ripescaggi, e ha vinto la sfida contro il mongolo Baskhuu Yondonperenlei. Un successo che ha permesso a Lombardo di disputare la finale per il bronzo. Ma nella sfida decisiva l'azzurro è stato sconfitto dal coreano An Baul.

Sollevamento pesi

Terzo bronzo della giornata, e quinta medaglia in assoluto per l'Italia, a Tokyo 2020. Mirko Zanni ha chiuso al terzo posto la gara dei 67 kg di sollevamento pesi, alzando 322 chili complessivi, nuovo primato nazionale. "Questa medaglia di bronzo pesa, pesa tantissimo. E' un premio a 10 anni dolori e di sacrifici", ha detto ai microfoni di Rai Sport.

Basket

Dopo un'astinenza durata 17 lungh anni, l'Italia del basket torna di scena in campo olimpico nel modo più bello, battendo la Germania 92-82 nella gara d'esordio del Girone B. Un successo di carattere e orgoglio dopo un inizio
difficile per gli azzurri, capaci di reagire alle percentuali irrisorie dei tedeschi, in particolare nel tiro da tre punti. Sugli scudi un Fontecchio da 20 punti con il 100% da oltre l'arco (5 su 5), con Gallinari e Tonut a seguire nella classifica dei top scorer con 18 punti. Alla Germania non basta un perentorio Maodo Lo, capace di mettere a referto 24 punti con 6 triple realizzate sulle 9 totali tentate. Nel finale di partita fa la differenza  la cattiveria della squadra di Sacchetti, che costringe gli avversari a perdere diverse palle e la bussola della partita. Mercoledì ci sarà l'Australia, dopo l'ottimo esordio ora gli azzurri dovranno essere bravi a ripetersi.

E per la prima volta dai Giochi di Atene 2004, quando vennero sconfitti in semifinale dall'Argentina, gli Stati Uniti del basket maschile hanno perso una partita alle Olimpiadi. È successo oggi contro la Francia, impostasi alla Saitama Arena per 83-76.

Sport di squadra

 Meglio di così l'Italia del volley femminile non poteva cominciare: netto il 3-0 rifilato alla Russia, così come è perentorio il 21-2 inflitto dal Settebello al Sudafrica nell'esordio olimpico della Nazionale azzurra di pallanuoto. Sorride anche l'Italia del basket 3X3 femminile, che trova il secondo successo in altrettante partite disputate: a cadere per mano delle azzurre, che continuano a sognare l'accesso alla fase a eliminazione diretta, stavolta è la Romania, battuta 22-14.

Surf

 Buon inizio per Leonardo Fioravanti e in generale per l'intera spedizione del surf, al debutto nei Giochi: l'azzurro, accoppiato con Leandro Osuna, Hiroto Ohhara e Italo Ferreira, raccoglie un 9.43 che vale il biglietto per cercare l'accesso al terzo round tramite il ripescaggio.

Tiro con l'arco

La squadre femminile è riuscita ad accedere i quarti, ma il cammino di Chiara Rebagliati, Lucilla Boari e Tatiana Andreoli si ferma per mano della fenomenale Corea del Sud. Le coreane si sono confermate imbattibili raggiungendo il nono successo consecutivo ai Giochi Olimpici.

Nuoto

A scrivere la storia nella finale dei 400 metri stile libero non è Gabriele Detti, solo sesto (per lui 3'44''88), bensì il tunisino Ahmed Hafnaoui, che porta a casa un oro che ha del clamoroso. Rimpianti e retropensieri amari per Alberto Razzetti, che nella finale dei 400 metri misti non va oltre l'ottavo posto grazie a un tempo di 4'11''32: avesse nuotato con il ruolino avuto nella semifinale, per lui sarebbe arrivato un argento virtuale. Nella stessa disciplina ma al femminile Ilaria Cusinato è solo ottava con un tempo di 4'40''65. Niente da fare per Ilaria Bianchi ed Elena Di Liddo, fuori dalla finale dei 100 metri farfalla, mentre un sorriso arriva dai 100 metri rana maschile: Nicolò Martinenghi mette a referto un 58''28 che gli vale il record italiano e soprattutto l'accesso in finale, dove non ci sarà Federico Poggio.

Tra le ragazze azzurre Martina Carraro centra la semifinale nei 100 rana. La nuotatrice italiana chiude le batterie con il quinto tempo mentre la migliore è stata la sudafricana Tatjana Schoenmaker. Subito finita l'avventura a Tokyo di Benedetta Pilato nei 100 rana. L'azzurra, che ha concluso la sua batteria al quinto posto, è stata squalificata dai giudici. La sedicenne tarantina, detentrice del record del mondo nei 50 rana, nell'intervista dopogara: "A parte la gara orribile - ha detto Benedetta Pilato - non so cosa ho fatto. Gara bruttissima. Mi son stancata tantissimo. Nel riscaldamento stavo bene. Forse ho sentito la pressione ma non so cosa sia successo".

Margherita Panziera ha staccato il biglietto per le semifinali dei 100 dorso. La nuotatrice veneta ha chiuso la quarta batteria al 2° posto in 59'74", ottavo tempo complessivo. Grande prestazione dell'australiana McKeown nella sesta batteria, con il nuovo record olimpico in 57"88.

Stefano Ballo e Simone Di Cola hanno staccato il biglietto per le semifinali dei 200 stile libero. Settimo tempo complessivo per Ballo, mentre Di Cola ha passato il turno con il 16° e ultimo tempo utile. Thomas Ceccon vola in semifinale nei 100 dorso: il ventenne veneto tocca in 52"49 secondo solo al russo Kliment Kolesnikov (52"15).

L'Italia approda in finale con il miglior tempo nella staffetta 4x100 sl maschile chiudendo la batteria in 3'10"29 e stabilendo il nuovo record italiano. Alessandro Miressi, Santo Condorelli, Lorenzo Zazzeri, Manuel Frigo hanno vinto la batteria, precedendo Francia (3'12"35) e Brasile (3'12"59).

Ginnastica artistica

 Le azzurre, trascinate dalla solita strepitosa Vanessa Ferrari, chiudono al comando la prima suddivisione battendo le padrone di casa del Giappone (163.330 contro 162.662): nel mirino una finale a squadre quanto mai vicina.

Canottaggio

 Storica finale raggiunta dall'Italia nel quattro di coppia senior femminile: protagoniste Valentina Iseppi, Alessandra Montesano, Veronica Lisi e Stefania Gobbi, che nel ripescaggio arrivano alle spalle solo dell'Australia e staccano il pass per l'atto conclusivo. Buone notizie anche dal singolo senior maschile, con Gennaro Di Mauro che accede alla semifinale. Niente da fare invece per Alessandra Patelli e Chiara Ondoli, che non riescono a centrare l'atto conclusivo del doppio senior femminile.

Boxe

Con pieno merito Giordana Sorrentino, nella categoria 51 kg, riesce a spuntarla sulla venezuelana Irismar Cardozo Rojas: per lei si aprono così le porte degli ottavi.

Scherma

Delusione nella scherma azzurra per Andrea Santarelli che perde la sfida per la medaglia di bronzo nella spada individuale maschile. Il bronzo va all'ucraino Ihor Rejzlin che si è imposto 15-12 sull'azzurro dopo una sfida molto tirata. Santarelli è partito bene portandosi in vantaggio 4-1, prima di farsi recuperare fino al 4-4, poi una serie alternata di punti fino all'8-8 in una sfida molto equilibrata, per l'allungo poi dell'ucraino per il successo finale. La giornata di Santarelli era iniziata nei quarti di finale, quando il 28enne poliziotto di Foligno ha sconfitto il giapponese Yamada per 15-13. Nel primo turno della stessa disciplina erano stati eliminati gli altri due azzurri in gara, Enrico Garozzo e Marco Fichera, che hanno perso rispettivamente per mano di Koki Kano e Ruslan Kurbanov.

Sfuma la medaglia di bronzo nel fioretto femminile per Alice Volpi. L'azzurra ha provato a completare la rimonta portandosi a un passo dal terzo gradino del podio, ma è stata sconfitta 14-15 dalla russa Larisa Korobeynikova. Prima della sfida per il podio, il percorso della Volpi è stato impegnativo ed è iniziato con un derby azzurro per i quarti. Alice Volpi ha superato la compagna di squadra Arianna Errigo in una sfida tutta italiana per l'accesso alla semifinali. La toscana si è imposta con il punteggio di 15-7. In semifinale però Alice Volpi è stata sconfitta dalla campionessa russa Inna Deriglazova con il punteggio di 15-10, dovendosi così accontenare di accedere alla "finalina" per il bronzo.

Tiro a volo femminile

Primo giorno di gara di skeet all'Asaka Shooting Raange: per quanto riguarda la classifica femminile, al traguardo dei 75 piattelli senza errori si sono presentate solo due tiratrici: Diana Bacosi e la cinese Meng Wei. L'azzurra umbra di nascita e tosco-laziale di adozione, campionessa olimpica uscente, è scesa in pedana molto concentrata e tranquilla, prendendosi i tempi giusti per eseguire al meglio la liturgia della pedana ed è andata a riposo con il punteggio pieno. Lontana dalla vetta della classifica Chiara Cainero. La friulana, campionessa olimpica di Pechino 2008 e vice campionessa a Rio cinque anni fa, si è disunita nella sesta pedana della prima serie a causa di due errori ravvicinati e ha proseguito la sua gara in salita. Purtroppo domani partirà con il parziale di 67/75 e l'obbligo di non sbagliare più per poter sperare nell'ingresso in finale.

Le altre gare

 Inizia con un settimo posto l'Olimpiade dei tuffi azzurri. Nel sincro tre metri femminile, vicecampione europeo in carica, le azzurre Elena Bertocchi e Chiara Pellacani, alla loro prima olimpiade, hanno chiuso al settimo posto (267.48) dopo aver condotto una gara sempre sul podio. L'oro va alle campionesse mondiali in carica cinesi Shi Tingmao e Wang Han con 326.40 punti e l'argento alle canadesi vice campionesse mondiali da due edizioni, Citrini-Beaulieu e Abel, a 300.78. Bronzo alle tedesche campionesse d'Europa Tina Puntzel/Lena Hentschel con 284.97.

Seconda sconfitta per l'Italia del basket 3x3 femminile. Dopo aver battuto la Romania a inizio giornata, le azzurre nulla hanno potuto contro la fortissima Cina: 22-13 il punteggio finale. Per l'Italia 6 punti di D'Alie, 5 di Consolini e 2 di Rulli. Al termine della seconda giornata le azzurre hanno dunque due vittorie e altrettante sconfitte, con ottime possibilità di qualificarsi per la fase finale a eliminazione diretta.

Il debutto del beach volley non è stato positivo per la coppia di ragazze azzurre Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth. Le azzurre si sono arrese 2-0 (21-18 21-15) alla coppia russa formata da Svetlana Kholomina e Nadezda Makroguzova. Nel torneo maschile non hanno tradito le attese Paolo Nicolai e Daniele Lupo, vice campioni olimpici a Rio 2016. La formazione azzurra, infatti, ha battuto al termine di match combattutissimo i vice campioni mondiali Thole-Wickler 2-1 (19-21, 21-19, 15-13). Sconfitta invece per Carambula e Rossi, battuti in 2 set dagli statunitensi Gibb-Bourne con il punteggio di 21-18 21-19.

Nel tiro a segno con la carabina da 10 metri Lorenzo Bacci e Marco Suppini non riescono ad accedere alla finale: due azzurri hanno concluso le eliminatorie al 34° e 35° posto.

Olimpiadi Tokyo in tv: italiani in gara il 26 luglio. Dove, canale, streaming, differita