Andre Jardine, ct del Brasile (Ansa)
Andre Jardine, ct del Brasile (Ansa)

Tokyo, 17 luglio 2021 - Il Brasile dovrà fare a meno del portiere Breno per le Olimpiadi di Tokyo. L'estremo difensore del Gremio è risultato positivo al coronavirus dopo il tampone al quale si è sottoposto in Serbia, dove la Seleçao ha svolto l'ultima parte della preparazione in vista dei Giochi. Breno ha riportato dei lievi sintomi ed è rimasto in ritiro, sottoposto a regime di quarantena obbligatoria come previsto dal protocollo sanitario. Il commissario tecnico brasiliano André Jardine avrà un elemento in meno a disposizione e non si sa ancora se sarà possibile per lui sostituirlo.

Il Brasile esordirà alle Olimpiadi in Giappone giovedì 22 luglio e presto si aggregherà alla squadra anche Malcom, convocato all'ultimo minuto. La prima partita sarà contro la Germania, nazionale con la quale la stessa Seleçao trionfò nella finale dei giochi di Rio del 2016. L'allerta coronavirus continua a preoccupare il governo del Giappone, che non esclude la possibilità di poter persino annullare le Olimpiadi a causa dell'aumento dei casi di covid tra la popolazione.

Tokyo 2020 a rischio, primo caso di Covid nel villaggio olimpico