San Marino vero vincitore delle Olimpiadi
San Marino vero vincitore delle Olimpiadi

Stati Uniti e Cina hanno più medaglie di tutti, lo sappiamo, ma il primo è lo Stato più ricco del mondo mentre il secondo è il più popoloso. Per le nazioni più piccole, vincere una medaglia olimpica è molto più faticoso. Tenendo conto della popolazione, infatti, la classifica è molto diversa da quella che conosciamo.

Lo Stato vincitore con più medaglie pro-capite, a ben vedere, è San Marino. La piccola nazione si è aggiudicata tre medaglie, un argento e un bronzo nel tiro e un altro bronzo nella lotta. Per la Serenissima, che conta circa 34mila abitanti, significa una medaglia vinta ogni 11.313 persone. In confronto, gli Stati Uniti portano a casa solo una medaglia ogni 3 milioni di abitanti, mentre la Cina scende ancora in classifica, con una medaglia per circa 16 milioni di persone.

In generale, le nazioni insulari sono state le grandi vincitrici in questo conteggio delle medaglie pro-capite. La vittoria di Bermuda al triathlon femminile porta il conteggio finale dell'isola a 1 medaglie per circa 64.000 persone: il più alto rapporto oro-medaglia pro-capite. Grenada e Bahamas hanno vinto tre medaglie, pur avendo una popolazione complessiva di circa neanche mezzo milione di persone. Giamaica ha vinto 9 medaglie e la Nuova Zelanda addirittura 20, arrivando alla 13a posizione nel medagliere complessivo.

La Nuova Zelanda, in particolare, riesce a vincere sempre molte più medaglie di quelle che ci si aspetta da una nazione così piccola, che non conta neanche 5 milioni di abitanti. Nella storia olimpica moderna è stata quasi sempre tra le prime 10-12 nazioni per numero di medaglie pro-capite. L'Italia, in questo calcolo, col suo record di 40 medaglie (circa 1 ogni 1,5 milioni di abitanti) si collocherebbe al 35° posto.

Ma chi sono, invece, gli Stati meno virtuosi? Tra gli ultimi posti c'è l'India, che con un oro, due argenti e quattro bronzi ottenuti a Tokyo, ha ottenuto solo una medaglia ogni 200 milioni di abitanti. Seguono poi Stati con limitate capacità economiche, come la Nigeria, con 1 medaglia ogni 100 milioni di abitanti, l'Indonesia (1 su 55 milioni), il Marocco (1 su 37 milioni) e la Thailandia (1 ogni 35 milioni).