Grande fair play al termine di Italia-Francia (Ansa)
Grande fair play al termine di Italia-Francia (Ansa)

Tokyo, 3 agosto 2021 - Termina ai quarti di finale la corsa dell'Italia del basket alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Vince la Francia (75-84) che avanza in semifinale, dove incontrerà la Slovenia (vincente 94-70 sulla Germania). Applausi comunque alla nazionale di Meo Sacchetti, al tappeto soltanto nella volata finale dopo essere rientrata nell'ultimo quarto da uno svantaggio in doppia cifra.

Italiani in gara il 4 agosto. Orari Tv: Ganna, Italvolley e Settebello

Olimpiadi: medaglia d'oro nella vela

Pallavolo: Italia eliminata

Nel successo della Francia pesa immensamente la presenza sotto canestro di Rudy Gobert: il centro degli Utah Jazz chiude con 22 punti (con 10/13 da 2) e un dominio pazzesco quando la partita si è decisa. Gobert è stato un vero rebus irrisolto per l'Italia, a cui non basta un Simone Fontecchio da 23 punti e un Danilo Gallinari da 21. In attacco gli Azzurri pagano la pessima percentuale da 3 punti: 7/33, un 21% che sa di condanna. Per battere un avversario che ha troppi più centimetri e chili l'Italia avrebbe dovuto tirare con altre percentuali. Nonostante questo c'è davvero poco da rimproverare all'Italbasket, capace di tenere il passo con un avversario quotatissimo fino alle battute finali.

Jacobs ci riprova nella staffetta 4x100: orari tv e quando vederla

Italia-Francia: la cronaca

Partenza come meglio non ci si poteva attendere dagli Azzurri: facce giuste, voglia di aiutarsi di fronte all'evidente gap fisico con i transalpini e zero paura in attacco. Fontecchio trascina subito (12-6 al 4'). La Francia, come da pronostico, vuole spingere il pallo sotto canestro da Gobert che parte piano, poi fa il vuoto con le iniziative nel pitturato. La gara rimane equilibrata e gli Azzurri stanno avanti alla prima pausa (25-20) grazie a mini-break firmato da Mannion e Vitali.

Nel secondo quarto la Francia martella ancora di più il pallone sotto canestro e mette in mostra i limiti fisici degli Azzurri, schiacciati sui cambi difensivi dai muscoli di Fall e Gobert. Transalpini al sorpasso sull'asse Batum-Fall (30-32 al 14'), ma Italia che rimane lì pur tirando così così dalla lunga, vero ago della bilancia della contesa. Una scossa arriva da Melli, Mannion e Gallinari che segna due canestri pesantissimi. Sulla tripla di Polonara arriva il contro-sorpasso azzurro (40-39 al 19'), una botta di autostima notevole prima dell'intervallo, chiuso sul -1 (42-43) tirando 5/19 da 3.

Il terzo quarto è il regno della Francia che alza il volume della difesa e spegne l'attacco azzurro. Batum, Fournier e soprattutto Gobert fanno il resto, spingendo fino al +14 (48-62 al 27'). L'Italia ha totalmente perso confidenza al tiro: il 5/24 del 30' spiega in buona parte il black out che offensivo che ci porta in doppia cifra di svantaggio alla penultima sirena (54-64).

Finita? Assolutamente no. Il cuore dell'Italia è davvero immenso. Fontecchio e la difesa riaprono i giochi: sei punti consecutivi dell'ala spingono gli Azzurri all'aggancio (66-66 al 34'). Inizia qui un lungo testa a testa nel quale l'Italia non riesce mai a mettere il muso davanti. L'ultima parità (73-73) viene siglata da Gallinari a 2'34'' dalla fine. La Francia nella volata degli ultimi due giri d'orologio la vince grazie a canestri pesanti di Huertel e Gobert che schiaccia il +5 (75-80) che a 37'' dalla fine è il colpo del ko.

Italia-Francia: il tabellino

Italia: Pajola 2, Tonut 4, Fontecchio 23, Polonara 15, Melli 2; Gallinari 21, Mannion 5, Vitali 3, Moraschini, Ricci, Tessitori ne, Spissu ne. Allenatore: Sacchetti.
Francia: De Colo 4, Fournier 21, Batum 15, Yabusele, Gobert 22; Huertel 10, Fall 7, Luwawu Cabarrot 5, Poirier, Ntilikina, Albicy, Cornelie ne. Allenatore: Collet.
Parziali: 25-20, 42-43, 54-64.