Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
7 feb 2022
manuel minguzzi
Olimpiadi
7 feb 2022

Gigante femminile, Brignone argento alle Olimpiadi invernali

Quarta medaglia alle Olimpiadi per l'Italia, Brignone è argento battuta solo dalla svedese Hector, terza Gut. Fuori Shiffrin e Bassino

7 feb 2022
manuel minguzzi
Olimpiadi
epa09734700 Federica Brignone of Italy reacts in the finish area during the second run of the Women's Giant Slalom race of the Alpine Skiing events of the Beijing 2022 Olympic Games at the Yanqing National Alpine Ski Centre Skiing, Beijing municipality, China, 07 February 2022.  EPA/CHRISTIAN BRUNA
Federica Brignone (Ansa)
epa09734700 Federica Brignone of Italy reacts in the finish area during the second run of the Women's Giant Slalom race of the Alpine Skiing events of the Beijing 2022 Olympic Games at the Yanqing National Alpine Ski Centre Skiing, Beijing municipality, China, 07 February 2022.  EPA/CHRISTIAN BRUNA
Federica Brignone (Ansa)

E' arrivata la tanto attesa medaglia azzurra nel gigante femminile. Merito ancora una volta di Federica Brignone che bissa il podio di PyeongChang conquistando una grande medaglia di argento alle spalle della sola Sara Hector. Terza, in grande rimonta, Lara Gut. Escono tre delle favorite: Bassino, Shiffrin e Worley.

Olimpiadi invernali 2022 in tv: programma 8 febbraio. Orari e italiani in gara

Medagliere Olimpiadi 2022 del 7 febbraio: l'Italia guadagna posizioni

Olimpiadi in tv: il programma del 7 febbraio

La più anziana a medaglia

La prima manche ha visto uscire due favorite, ovvero Mikaela Shiffrin e Marta Bassino, con la grande attesa svedese Sara Hector al comando con 30 centesimi su Truppe e 42 su Brignone, che contestualmente ha accumulato mezzo secondo di vantaggio sulla quarta, la slovena Hrovat. In netta difficoltà anche Petra Vlhova, lontana 1.78 dalla vetta. Nella seconda Vlhova non si è ripresa, mentre ce l'ha fatta con una grande prova Lara Gut con il miglior tempo di manche recuperando dall'ottavo al terzo posto, scalzando l'austriaca Truppe che era terza. Brignone è riuscita a difendere il secondo di margine sulla svizzera chiudendo con 4 decimi di vantaggio, amministrando la parte alta, più difficile, poi curvando come solo lei sa fare nella seconda parte. Ottima manche per Brignone che ha dimezzato lo svantaggio da Sara Hector la quale è riuscita a difendersi nell'ultima parte facendo sfumare il sogno che la valdostana stava accarezzando. 1'55"69 per Hector con 28 centesimi su Brignone e 72 su Gut, resta fuori dal podio per 8 centesimi Truppe con Mowinckel quinta. E' uscita nella seconda l'ex campionessa mondiale Tessa Worley mentre si registra il grave infortunio per Nina O'Brien uscita a una porta dal traguardo. Si teme per il ginocchio.  La quarta medaglia azzurra alle Olimpiadi porta dunque la firma di Federica Brignone: a 31 anni è la più anziana della storia olimpica a vincere una medaglia in gigante.

SPECIALE OLIMPIADI

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?