Tokyo, 28 luglio 2021 - Simone Biles alza ancora bandiera bianca e per la supercampionessa di ginnastica artistica statunitense i Giochi di Tokyo sono sempre più vicini alla fine anticipata. Dopo il ritiro di martedì nella gara a squadre, è di questa mattina la decisione di non partecipare nemmeno alla finale individuale all-around "per concentrarsi sulla sua salute mentale". Lo ha annunciato Usa Gymnastics.

I risultati degli italiani del 28 luglio / Il medagliere: Italia scende

Italiani in gara il 29 luglio Gli azzurri a caccia di una medaglia

Il programma del 29 luglio

COMMENTO / Quando l'agonismo diventa ossessione - di Leo Turrini

"Dopo un'ulteriore valutazione medica, Simone Biles si è ritirata dall'ultima competizione individuale", ha scritto nel comunicato la sua federazione.  "Sosteniamo con tutto il cuore la decisione di Simone e applaudiamo al suo coraggio nel dare priorità al suo benessere. Il suo coraggio mostra, ancora una volta, perché è un modello per così tanti".

Oltre alla finale individuale all-around restano in programma altre quattro gare cui la quattro volte olimpionica di Rio 2016 si è qualificata. La Federazione Usa lascia aperta la porta, ma a questo punto sembra sia davvero difficile rivedere in pedana Simone soprattutto dopo il clamoroso sfogo di martedì, quando lei stessa dopo qualche ora ha ammesso che il ritiro dalla gara a squadre e la conseguente sostituzione non sono stati dovuti ad un infortunio (prima versione ufficiale), ma "a problemi di testa". Biles ha confessato di sentire "demoni in testa" e di avvertire  il "peso del mondo sulle spalle". E ha detto di voler pensare "alla mia salute mentale" perché "c'è una vita oltre alla ginnastica".