29 gen 2022

Olimpiadi invernali, Arianna a forza nove: "Ma io non ci penso"

La Fontana a Pechino può diventare la più medagliata di sempre nello short track: "Arrivare a Milano-Cortina? Solo se cambia qualcosa"

gianmario bonzi
Olimpiadi
Arianna Fontana ha fatto la sua parte durante la pandemia, aiutando con la consegna di mascherine come quelle che mostra in questa immagine
Arianna Fontana

"La quinta è già vinta. Alla sesta si fa festa". Le filastrocche care ad Alberto Tomba ci vengono in aiuto per celebrare una delle leggende a tutto tondo nello sport italiano, già in Cina per la sua quinta edizione dei Giochi Olimpici, con uno sguardo rivolto anche alla... sesta, a Milano-Cortina 2026, perché chiudere in casa dopo aver aperto a Torino 2006, a 15 anni, e per giunta con una medaglia, sarebbe veramente il massimo. Arianna Fontana da Polaggia di Berbenno, classe 1990, è l’esempio perfetto di atleta ultra-professionale: dedizione totale alla causa, schiena dritta, personalità forte, testa pensante. A Pechino 2022 proverà a riscrivere la storia dello short track mondiale, mica italiano: le basterà conquistare anche solo un podio per diventare, a quota nove, l’atleta più medagliata (maschi compresi) del suo sport a cinque cerchi. Conoscendola, ne vorrà ben più di una... Arianna, come sta? "Bene, credo di aver lavorato al meglio dalla scorsa estate nonostante le varie vicissitudini. Il mio allenatore Anthony (e marito, NdC) è stato bravo ad adattare la preparazione ai vari cambiamenti, non mi sono mai sentita così esplosiva, così bene sul ghiaccio. L’importante per me è iniziare fin dalla prima gara qui a Pechino, sapendo di aver fatto tutto quello che potevo fare. Poi lo short track ormai lo conoscete, può succedere sempre di tutto, l’obiettivo principale è entrare in tutte le finali per giocarsi le medaglia. Se mi batteranno dopo aver dato tutto, uscirò comunque a testa alta, magari arrabbiata, ma non delusa". Quattro anni fa era alfiere azzurro. Ricordi? "E’ stata un’emozione unica, ricordo come fosse ieri. La bandiera dà un’energia mai provata prima, a me è successo così e lo stesso mi hanno raccontato gli altri portabandiera. E’ una marcia in più". Ha studiato le avversarie in stagione? "Sì e più ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?