Federica Pellegrini (Ansa)
Federica Pellegrini (Ansa)

Roma, 14 luglio 2021 - Sarà una comitiva record quella degli atleti italiani impegnati nelle Olimpiadi di Tokyo. Il successo della Nazionale di basket nel Torneo Preolimpico di Belgrado ha fatto dilatare il numero degli atleti azzurri che si presenteranno in Giappone con il pass in mano: 384 in ben 36 discipline differenti. Un vero e proprio primato per l'Italia dei cinque cerchi: superata la quota record fatta segnare in occasione dei Giochi di Atene 2004, quando gli italiani al via furono 367.

Olimpiadi 2021 in tv e streaming: dove vederle anche in chiaro. Gli orari di Tokyo

Le Olimpiadi 2021 inizieranno ufficialmente il venerdì 23 luglio con la cerimonia di apertura. Obiettivo superare le 28 medaglie messe insieme a Rio de Janeiro nelle Olimpiadi 2016. Ma quali sono gli italiani che puntano a mettersi una medaglia al collo a Tokyo? Ecco alcuni suggerimenti di atleti azzurri da tenere d'occhio, divisi per disciplina.

Il medagliere storico: chi ha vinto di più. Italia sesta

Atletica leggera

Obiettivo cancellare le zero medaglie di Rio. In ambito maschile attenzione a Marcel Jacobs: dopo il record italiano nei 100 metri stabilito a Savona, ha convinto anche nella Diamond League di Stoccolma. Da seguire anche Gianmarco Tamberi (salto in alto), Leonardo Fabbri (getto del peso) e le due staffette 4x100 e 4x400. In ambito femminile, ha ambizioni la marciatrice Antonella Palmisano.
Ciclismo su strada

Nella cronometro l'Italia punterà tutto su Filippo Ganna che ha davvero voglia di sorprendere. Dopo il bronzo di Rio, fra le donne ci riprova Elisa Longo Borghini.

Judo

Fabio Basile, oro a Rio nei 66 kg, ci riprova nella categoria superiore (73). Sono atleti da seguire anche Manuel Lombardo, Christian Parlati e Odette Giuffrida.

Nuoto

Dopo le quattro medaglie messe insieme nel 2016, gli Azzurri ci riprovano con maggiore ambizione. Vuole chiudere in bellezza Federica Pellegrini (alla quinta Olimpiade). Altri big che vogliono mettersi medaglie al collo sono Gregorio Paltrineri, Gabriele Detti, Margherita Panziera e Simona Quadarella. Attenzione alle staffette (4x100 sl e 4X200 sl).

Pallanuoto

In assenza delle ragazze che non si sono qualificate per Tokyo, le ambizioni della pallanuoto italiana sono tutte legate al Settebello campione del mondo di Alessandro Campagna.

Pallavolo

Puntano in alto le ragazze di Davide Mazzanti, reduci da risultati di prestigio sia alle ultime World League che ai Mondiali. La squadra femminile può legittimamente guardare al bersaglio grosso dell'oro con la star Paola Egonu in copertina. Caccia al podio anche per gli uomini di Chicco Blengini che a Rio sfiorarono l'impresa dell'oro, arrendendosi in finale soltanto agli allora padroni di casa del Brasile.

Scherma

La scherma sarà presente in tutte le armi, fioretto, spada e sciabola sia a livello individuale che a squadre: obiettivo migliorare il bilancio di 4 medaglie del 2016. In pedana tanti uomini e donne da seguire, sia per le gare individuali che per quelle a squadre. Alcuni nomi? Daniele Garozzo, Alessio Foconi, Arianna Errigo, Alice Volpi, Marco Fichera, Andrea Santarelli, Rossella Fiamingo, Mara Navarria.

Tiro a segno - Tiro a volo

Orfano di Niccolò Campriani, che a Rio conquistò due medaglie d'oro, il tiro a segno azzurro apre un nuovo ciclo. Per quanto riguarda il tiro a volo invece occhi puntati su Gabriele Rossetti e Diana Bacosi, entrambi pronti a difendere le rispettive medaglie d'oro conquistate cinque anni fa.