Sabato 20 Luglio 2024

L’emergenza psicologica preoccupa nelle scuole

È proprio vero che più della metà dei giovani ha bassa o nulla autostima?

L’emergenza psicologica preoccupa nelle scuole

L’emergenza psicologica preoccupa nelle scuole

Ansia, attacchi di panico, pressione scolastica, disturbi somatoformi e depressivi. Sono tanti i ragazzi e le ragazze che oggi soffrono di disturbi psicologici. Lo confermano i dati raccolti da Fondazione Soleterre su un campione di 150 tra bambini e adolescenti. Gli adolescenti intervistati mostrano di vivere una condizione di disagio psicologico, caratterizzata principalmente da depressione, ansia, problemi familiari, scarsa autostima e benessere. Preoccupante, in particolare, come il 51% del campione abbia scarsa o nulla autostima, il 27% presenta sintomi depressivi, nel 35% si riscontrano sintomi ansiosi. Un 13% ha problemi famigliari ma prevalgono su questi i conflitti personali (24%). "I numeri parlano di una dinamica preoccupante che riguarda 1 adolescente su 2 che dichiara di sentirsi senza valore, senza quella che noi psicologi chiamiamo autostima. Una situazione che spesso comporta auto invalidazione sino a meccanismi di ’autodistruzione’. Da questo punto di vista si tratta di una vera e propria emergenza psicologica, che sposta l’attenzione non tanto sulle capacità cognitive quanto sulle dinamiche di disagio emotivo dei giovani", afferma Damiano Rizzi, fondatore e presidente di Fondazione Soleterre.