operai Whirpool
operai Whirpool

Napoli, 17 giugno 2021 – “Lo stabilimento di via Argine non va chiuso, ma rilanciato”. È la richiesta che domani i lavoratori della Whirlpool di Napoli porteranno a Roma, dove è in programma una nuova manifestazione della Cgil Campiania per chiedere la riapertura dello stabilimento, chiuso lo scorso novembre su decisione della multinazionale. Se il blocco dei licenziamenti non verrà prorogato, dal 30 giugno saranno 330 gli operai che rimarranno definitivamente senza stipendio.

"Domani saremo a Roma, insieme alle lavoratrici ai lavoratori e ai lavoratori di Whirlpool, per dire che lo stabilimento di Napoli non va chiuso e per chiedere con forza la proroga del blocco dei licenziamenti". Lo ha detto il segretario della Cgil di Napoli e Campania, Nicola Ricci, intervenendo alla riunione degli esecutivi delle due strutture, convocati alla vigilia della manifestazione dei lavoratori Whirlpool in programma domani a Roma e in vista della manifestazione unitaria di Cgil Cisl Uil del 26 giugno.

In programma tre manifestazioni a Torino, Firenze e Bari

Sono già stati convocati i tre presidi a Torino, Firenze e Bari per il 26 giugno, preceduti da un incontro unitario dei quadri e dei delegati sindacali per il 23 giugno all'hotel Ramada di Napoli.

"Via Argine - ha affermato Ricci - non va chiusa ma rilanciata, perché  un'azienda in cui si fanno 1500 assunzioni di lavoratori interinali e con un mercato in crescita non può decidere di andare via, nonostante abbia una produzione di qualità. I dati confermano che questo sito dovrebbe riaprire già domani mattina".

I sindacati tornano in piazza

"Andremo a riappropriarci delle nostre piazze - ha detto Ricci - dopo mesi di pandemia per recuperare un rapporto diretto con i lavoratori. Dovremo puntare ad essere sempre più un sindacato generale che tutela anche chi non è iscritto, per garantire a tutti i lavoratori i diritti che troppo spesso sono negati". 

L’incontro con l’ex premier Conte

Nei giorni scorsi, Giuseppe Conte ha incontrato a Napoli un gruppo di operai della Whirlpool di via Argine durante la presentazione del candidato sindaco Gaetano Manfredi, sostenuto dalla coalizione Pd, M5S e Leu.