Assemblea dei lavoratori Whirlpool
Assemblea dei lavoratori Whirlpool

Napoli, 15 gennaio 2022 – Un centinaio di apparecchiature Whirlpool all’asta sul web, gli strumenti di lavoro dello stabilimento di via Argine svenduti su un sito specializzato nella compravendita di macchinari industriali usati.

A svelarlo è stato un servizio della Tgr Campania della Rai, in onda nell'edizione pomeridiana di oggi. Sotto la voce “Dismissione delle apparecchiature industriali relative al sito Whirlpool di Napoli”, sono oltre un centinaio gli articoli messi in vendita, a prezzi molto al di sotto del loro valore, come denunciato dagli ex lavoratori della multinazionale riuniti in presidio davanti allo stabilimento.

Whirlpool Napoli, l'appello a Mattarella: "Lo stato non ci abbandoni"

“Per loro non conta quanto hanno speso prima, ma conta andare via il prima possibile”, commenta uno degli operai. Tra i dettagli della compravendita online, viene specificato che “le operazioni di smontaggio e carico dei lotti dovranno essere completate tassativamente entro il giorno 1 aprile 2022. A tale data nessuna parte residuale del lotto o personale dell'aggiudicatario, dovranno essere più presenti”. Un termine che preoccupa ulteriormente i lavoratori: “Cosa significa quella data?”, si chiedono, proprio nel giorno in cui si attendeva la presentazione del piano industriale del nascente consorzio di imprese che dovrebbe rilevare e rilanciare il sito produttivo di via Argine a Napoli.

Whirlpool Napoli, sindacati chiedono incontro urgente alla Regione. Trasloco in corso

Gli operai non hanno più notizie dall'ultima riunione del tavolo di crisi convocata al Mise lo scorso 20 dicembre. Il prossimo 22 gennaio, intanto, scadrà la “due diligence” (l’approfondimento della trattativa in corso) tra la Whirlpool e i rappresentanti delle imprese che hanno manifestato interesse a investire su quello stabilimento. Dopo quella data, si saprà di più sui tempi dell'eventuale cessione del sito e sul progetto di rilancio.