Carabinieri sul luogo del delitto
Carabinieri sul luogo del delitto

Napoli, 16 luglio 2021 – L'ha seguita, ha aspettato che uscisse dall'auto e poi l'ha accoltellata. È morta così la 63enne Vincenza Tortora, la donna di Saviano uccisa questa mattina nel parcheggio di un supermercato a Somma Vesuviana. Poche ore dopo si è costituto un uomo ai militari dell'Arma, confessando il delitto. In tarda mattinata, infatti, il marito 70enne della donna, presunto omicida, si è presentato in caserma alla caserma dei carabinieri di Ottaviano per costituirsi.

Le generalità dell'uomo non sono ancora state rese note dagli inquirenti che indagano sull'ennesimo caso di femminicidio nel Napoletano. Durante l'aggressione, sembra che sia stato ferito lievemente anche un 46enne di Sant'Anastasia: al momento non si sa se l'uomo abbia dei legami con la donna. Tra le ipotesi più probabili, stando ai primi accertamenti dei carabinieri di Castello di Cisterna, il 46enne sarebbe intervenuto per difendere la donna dal suo aggressore.

Le indagini per risalire al movente

Gli inquirenti stanno cercando di fare luce sulle motivazioni alla base dell'omicidio avvenuto all'esterno del supermarket di via Marigliano: da quanto si apprende da fonti investigative, l'omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una lite.