Maurizio Cerrato
Maurizio Cerrato

Napoli, 10 maggio 2021 - Una piazzetta a Torre Annunziata sarà intitolata a Maurizio Cerrato, l’uomo di 61 anni ucciso dopo un litigio per un parcheggio

L’omicidio ha scosso la comunità e centinaia di concittadini avevano partecipato commossi ai funerali dell’uomo, intervenuto per difendere la figlia. Adesso la scelta del Comune per mantenere viva la memoria della vittima.

La decisione dell’amministrazione comunale

“Abbiamo ritenuto doveroso dedicare alla sua memoria una piazzetta compresa nello slargo che incrocia proprio via IV Novembre, luogo nel quale si è consumato l’efferato omicidio, via Vittorio Veneto e via Vagnola, denominandola Piazzetta Maurizio Cerrato” ha spiegato il vicesindaco della città oplontina, Lorenzo Diana.

Una volta ultimate le procedure tecniche, spetterà al Consiglio comunale della città amministrata da Vincenzo Ascione approvare l’intitolazione della piazzetta: “Vuole essere uno stimolo a tener viva la memoria di Maurizio Cerrato, e ad alimentare i valori della convivenza civile quale argine alla violenza e alla barbarie”, ha concluso Diana.

I fatti del 19 aprile

Lo scorso 19 aprile i quattro presunti autori dell’omicidio avrebbero colpito l’uomo con un gonfiatore portatile per poi accoltellarlo davanti agli occhi della figlia. Cerrato era intervenuto perché alla ragazza era stata squarciata una ruota dell’auto solo per aver parcheggiato in un posto “occupato” con una sedia.

Il gip avrebbe poi convalidato il fermo nei confronti di G.S., 51 anni, D.S., 51 anni, A.V., 26 anni, e A.C., 33 anni e ha paragonato il comportamento dei presunti assassini a quello di “bestie feroci”: sono accusati di omicidio volontario aggravato da futili motivi.