Carabinieri (immagini di repertorio)
Carabinieri (immagini di repertorio)

Castellammare di Stabia (Napoli), 6 dicembre 2021- Lo ha colpito ripetutamente con un stampella su tutto il corpo, ha tentato di strozzarlo e infine di darli fuoco. Così un uomo di 58 anni ha cercato di uccidere l’anziano padre 89enne, dopo averlo colpito più volte ha cosparso di alcol etilico le coperte che coprivano il genitore con l’intenzione di appiccare il fuoco con un accendino. 

Una violenza ripetuta

E' accaduto a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, dove i carabinieri hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e tentato omicidio un pregiudicato 58enne che già quattro anni fa era stato arrestato per reati analoghi. L'anziana madre gli aveva permesso di tornare a casa ma l'uomo è ricaduto nella violenza: ha picchiato il padre con problemi di deambulazione e costretto a letto. Lo ha percosso colpendolo ripetutamente con la sua stessa stampella, poi ha tentato di strozzarlo ma non è riuscito nel suo intento grazie alle ultime forze della vittima che ha opposto resistenza. Il 58enne, non ancora soddisfatto, ha cosparso di liquido infiammabile le coperte e voleva dargli fuoco.

Da un mese la famiglia viveva nell'incubo

La madre ha implorato il figlio di smetterla e questo lo ha fatto vacillare. Quando è arrivato l'altro figlio della coppia, è stato lui a chiamare i carabinieri. I militari hanno così trovato la coperta ancora intrisa di alcol e la stampella a terra. Le vittime hanno raccontato che da un mese erano ricaduti nel baratro delle vessazioni. Il personale medico intervenuto sul posto ha visitato l'anziano che se la caverà con sette giorni di riposo. L'arrestato è ora in carcere in attesa di giudizio.