21 mar 2022

Vico Equense, svastiche sui muri del resort dello chef Cannavacciuolo

La scoperta di alcuni vicini. I simboli sono in parte già stati rimossi, sulla vicenda indagano i carabinieri di Sorrento

Svastiche sull'insegna del resort di Antonino Cannavacciuolo
Svastiche sull'insegna del resort di Antonino Cannavacciuolo

Vico Equense (Napoli), 21 marzo 2022 - Svastiche sul muro esterno e sull'insegna dell'esclusivo resort dello chef stellato Antonino Cannavacciulo in località Ticciano di Vico Equense.  Episodio su cui indagano i carabinieri della Compagnia di Sorrento e che è stato portato alla luce dal consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

"Voglio credere che le svastiche disegnate sul muro e sull'insegna del resort del famoso chef, Antonino Cannavacciuolo, a Vico Equense (Napoli), come segnalato da diversi cittadini, siano il frutto di una bravata indegna e non l'ennesimo vergognoso richiamo a un'ideologia che la storia ha già condannato ampiamente. Anche se le stesse sono state poi cancellate nel corso della giornata, si tratta in ogni modo di un gesto vergognoso da non sottovalutare", spiega Borrelli, che ha ricevuto alcune foto dell'accaduto e le segnalazioni degli abitanti del luogo.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Sorrento: hanno accertato che una svastica è stata rimossa ed un'altra è ancora visibile su un muro. Nessuna denuncia è stata presentata al momento dalla proprietà. "Imbrattare i muri con i simboli dell'odio razziale, della violenza e del razzismo offende un'intera comunità specie in un momento come quello che viviamo, con una dolorosa guerra alle porte dell'Europa", conclude Borrelli. 
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?