Una pattuglia dell'Arma
Una pattuglia dell'Arma

Napoli, 30 giugno 2021 – Bloccano una statale per festeggiare un battesimo e per sparare dei fuochi d’artificio, ma la prima automobile che fermano è una civetta dei carabinieri in borghese e tutti vengono denunciati. L’incredibile vicenda ha come sfondo Brusciano, comune di 16mila abitanti alle porte di Napoli.

Strada sbarrata per festeggiare

Qui, per celebrare il battesimo della figlia di un loro amico, tre persone hanno pensato bene di bloccare il traffico in transito in entrambi i sensi della statale 7 bis, così da poter esplodere anche delle batterie di fuochi pirotecnici. E hanno così iniziato a fermare i veicoli, quasi improvvisandosi agenti delle forze dell’ordine.

L’alt ai carabinieri in borghese

Peccato – per loro – che il primo mezzo a cui hanno intimato “l’alt” fosse in realtà una pattuglia di militari in borghese della sezione operativa di Castello di Cisterna, la cui auto è rimasta bloccata in mezzo alla carreggiata per lasciare spazio ai festeggiamenti con l’accensione della prima batteria di fuochi d’artificio.

I militari denunciano i tre “festaioli”

A quel punto i militari sono scesi dalla civetta, si sono presentati e hanno identificato i tre “festaioli”, tutti del posto e già noti alle forze dell’ordine, per poi denunciarli per accensioni pericolose e blocco stradale. Infine, gli uomini dell’Arma hanno liberato la statale e ripristinato la circolazione del traffico.