Riccardo Muti
Riccardo Muti

Napoli, 30 luglio 2021 – Amareggiato dal degrado che lo ha accolto, il maestro Muti ha festeggiato i suoi 80 anni al conservatorio di Napoli. "Sono rimasto esterrefatto dallo schifo che ho visto a San Sebastiano". È lo sfogo che Riccardo Muti ha rivolto ad alcuni amici che lo hanno accolto al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, dove è arrivato per ricevere simbolicamente gli auguri dagli amici di sempre. Ma, una volta messo piede in città, il maestro non ha nascosto il proprio dispiacere per lo stato in cui si trova via San Sebastiano, a due passi dal conservatorio, un tempo considerata una vera e propria 'via degli artisti'.

"Quando frequentavo il conservatorio non c'era una scritta sui muri. Oggi sono passato di qui, non c'è un centimetro libero, tutto imbrattato", ha ricordato Muti, ricevuto dal governatore campano De Luca. È stato lo stesso Vincenzo De Luca a confermare che, nell'incontro privato, Muti si è detto "amareggiato per lo stato di degrado" in cui versa la zona del conservatorio, che si trova nel cuore del centro storico di Napoli.

G20 Cultura, Mattarella al concerto diretto dal maestro Muti

Si è tenuto ieri sera al Palazzo del Quirinale, alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il concerto in occasione del G20 Cultura di Roma, eseguito dall'Orchestra Giovanile "Luigi Cherubini" e diretto dal Maestro Riccardo Muti.