Controllo dei carabinieri
Controllo dei carabinieri

Napoli, 28 agosto 2021 – Tre ragazzi a bordo di uno scooter rubato, uno è armato di pistola. È successo questa notte a Napoli, dove i carabinieri si sono messi sulle loro tracce dopo averli avvistati mentre sfrecciavano in via Bronzi di Riace. Denunciato a piede libero il minore che impugnava una pistola a salve, un 15enne di Barra già noto alle forze dell'ordine per furto e rapina.

Napoli, in tre sullo scooter cadono durante la fuga dai carabinieri: arrestati

Erano quasi le 4 del mattino quando i militari notano tre persone a bordo di uno scooter. Dopo aver visto uno dei tre con una pistola in pugno, è scattato l'inseguimento, durato poche centinaia di metri. I tre hanno subito abbandonano il mezzo e sono fuggiti a piedi, ma i carabinieri non si sono arresi e hanno continuato le ricerche perlustrando tutta la zona. Lo scooter, poi sequestrato, era stato rubato a Ercolano. Poco distanti, a terra, due caschi e un passamontagna. Dopo aver passato al setaccio il quartiere, i militari hanno trovato il 15enne che nel frattempo si era nascosto dietro a un cespuglio e indossava ancora il casco. Tra le mani una pistola: poi risultata a salve, ma senza il tappo rosso, per simulare un’arma vera. Solo il sangue freddo dei carabinieri ha evitato una possibile tragedia: il ragazzo gli ha puntato l’arma giocattolo contro, se avessero sparato sarebbe accaduto l’irreparabile. I militari hanno bloccato il minore e condotto in caserma. Il 15enne è stato denunciato ed affidato a sua madre.

Napoli, con pistola su scooter rubato: due 15enni tentano invano la fuga