Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Napoli, 5 settembre 2021 - La vittima, un giovane rider di 26 anni, non si è rivolto ai carabieri per la paura di ritorsioni. Lo hanno colpito con calci e pugni, anche mentre era a terra. Il fatto risale alla notte fra il 4 e il 5 settembre. Il rider è stato aggredito da un gruppo di minorenni, in via Lepanto, quartiere Fuorigrotta di Napoli. Il giovane, terrorizzato, non si è rivolto alle forze dell'ordine, probabilmente per il timore di ritorsioni: ad avvisare i carabinieri della compagnia di Bagnoli sono stati i medici dell'ospedale San Paolo, dove il giovane era appena arrivato.

Il rider ha riportato contusioni multiple ritenute guaribili in 21 giorni. Non sono chiari i motivi dell'aggressione, ma grazie alle immagini di videosorveglianza i carabinieri hanno già identificato due degli aggressori, un 17enne e un 15enne, denunciati per concorso in lesioni personali. Continuano le indagini per identificare gli altri componenti del “branco”.