2 feb 2022

Rapine a raffica del Napoletano, ripuliti due distributori in pochi minuti: due arresti

I rapinatori sono stati arrestati dopo un lungo inseguimento in auto, finito con un incidente stradale. Ferito un carabinieri, un 42enne e un 20enne sono in attesa du giudizio 

featured image
Controlli dei carabinieri

Napoli, 2 febbraio 2022 – Rapine a raffica nel Napoletano, due banditi armati di pistola hanno ripulito due distributori prima di essere fermati dai carabinieri. È successo intorno alle 20.30 di ieri sera a Somma Vesuviana. Due persone, a bordo di un’auto, hanno rapinato in rapida successione due distributori di carburante e poi si sono dati alla fuga. Sono subito scattate le ricerche dei carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna, coordinati dalla locale centrale operativa.

I militari hanno iniziato a cercare l'auto – in base ai particolari descritti dalle vittime – e l'hanno trovata poco dopo. I due sono stati intercettati nelle strade di Sant'Anastasia. È partito l'inseguimento: i fuggitivi non si sono fermati e hanno speronato più volte le due gazzelle dei carabinieri nel tentativo di far perdere le proprie tracce. Poi, all’improvviso, l'auto dei
rapinatori, lanciata ad alta velocità, ha perso il controllo della strada cappottandosi.

Approfondisci:

Striscia la notizia, Abete e Brumotti aggrediti nel Napoletano

I carabinieri hanno bloccato e arrestato i due. Si tratta di un 42enne del quartiere napoletano di Ponticelli e di un 20enne incensurato di Sant'Anastasia. Risponderanno dei reati di rapina, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale in concorso. L'auto sulla quale fuggivano è infatti risultata rubata a Ercolano lo scorso 7 gennaio.

All'interno del mezzo, i militari hanno trovato e sequestrato due pistole scacciacani, due passamontagna e il bottino delle due rapine, 775 euro. A causa dell'impatto, un brigadiere dell'Arma è dovuto ricorrere alle cure mediche ed ora è ancora presso l'Ospedale del Mare. I due arrestati, rimasti illesi, sono in attesa di giudizio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?