quotidiano nazionale
8 giu 2022

Rapinatori minorenni a Napoli, colpi di pistola contro la polizia durante la fuga

Sono stati arrestati i tre ragazzi di 14, 15 e 16 anni che hanno prima rapinato due persone per strada e poi hanno tentato un secondo colpo in un supermercato

8 giu 2022
Auto della polzia accorse sul luogo della rapina a Napoli tentata da tre minori fermati dopo un inseguimento,  8 giugno 2022
ANSA/CIRO FUSCO
La scena dell'inseguimento
Auto della polzia accorse sul luogo della rapina a Napoli tentata da tre minori fermati dopo un inseguimento,  8 giugno 2022
ANSA/CIRO FUSCO
La scena dell'inseguimento

Napoli, 8 giugno 2022 – Armati di pistola, tre minori tentano una rapina in un supermercato, minacciando il titolare con l’arma puntata. Inseguiti dalla polizia, uno di loto ha estratto la pistola sparando contro gli agenti. Sono stati arrestati dopo un rocambolesco inseguimento i tre ragazzi di 14, 15 e 16 anni che hanno tentato il colpo in via Cairoli, a Napoli.

Cosa è successo

È iniziato tutto in via Cairoli, con una segnalazione di una rapina al supermercato. I poliziotti, giunti sul posto, hanno visto uno scooter con tre persone a bordo che, alla loro vista, sono fuggiti. Agli operatori, il titolare del market ha raccontato che, poco prima, due dei tre minori erano entrati nell'attività e, con la minaccia di una pistola, gli avevano intimato di consegnare l'incasso mentre il complice, a bordo dello scooter, li stava attendendo all'esterno. Il titolare aveva preso tempo e i due avevano desistito, dandosi alla fuga proprio quando la volante stava sopraggiungendo.

Approfondisci:

Napoli, 14enne picchiata in strada: aggredita da un gruppo di coetanee

L’inseguimento

Quando i ragazzini si sono resi conto che la polizia stava arrivando, sono scappati ed è iniziato un inseguimento sulle strade di Napoli. La pattuglia ha comunicato alla Centrale Operativa le
descrizioni del veicolo e dei fuggitivi che, in via Arenaccia, sono stati intercettati dai Falchi della Squadra Mobile. Il conducente, nonostante gli fosse stato intimato l'alt, ha proseguito la fuga effettuando manovre pericolose per la circolazione stradale.

Ne è nato un inseguimento, nel corso del quale i tre si sono disfatti di alcuni oggetti e il terzo passeggero ha estratto la pistola e ha sparato contro gli agenti che, per farlo desistere, hanno esploso in aria alcuni colpi. Uno dei proiettili ha centrato il pneumatico dello scooter fino a quando, giunti in via Foria, il conducente ha impattato contro la moto di servizio cadendo a terra insieme ai poliziotti.

Lo scontro con lo scooter

I tre, nonostante la caduta, hanno tentato di proseguire la fuga a piedi, ma sono stati bloccati ed uno di essi disarmato di una pistola replica di un modello Bruni calibro 8, priva del tappo rosso per simulare un’arma vera. Lo scooter su cui viaggiavano era stato rubato lo scorso 13 maggio a Napoli. I poliziotti hanno recuperato gli oggetti gettati – due cellulari e un portafogli – di cui i giovani si erano disfatti durante la fuga e hanno accertato che erano stati rapinati, poco prima, a due persone in via La Vista.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?