Rapina o scippo compiuti in sella a motorino
Rapina o scippo compiuti in sella a motorino

Napoli, 7 dicembre 2021 - Rapina e lesioni aggravate. Sono le accuse che hanno portato a una condanna a 7 anni di reclusione per Luigi Frenna, il 19enne che il 17 luglio scorso a Napoli, in via Salvator Rosa, rapinò, speronandole con la propria motocicletta, due donne in sella ad uno scooter, una di 34 e una di 64:  quest'ultima riportò lesioni gravi. 
Napoli, rapinatori speronano due donne in scooter: entrambe ferite, una è grave

"Non sono un mostro, signor giudice e sono pentito per quello che ho fatto", ha detto prima della sentenza. Proprio ieri la figlia della 64enne Patrizia Perone, ancora non ripresasi dalle conseguenze della violenta botta alla testa, ha pubblicato un post su Facebook nel quale ha chiesto una condanna "equa e proporzionata al reato commesso".


Lo speronamento e la caduta 

Secondo la ricostruzione degli eventi le due donne stavano transitando a bordo di uno scooter in via Salvator Rosa quando sono state affiancate da due uomini, anche loro a bordo di una motocicletta. Con la minaccia di una pistola, i due banditi hanno tentato di costringere le donne a rallentare speronandole, ma i due mezzi sono entrati in collisione. 
Le donne hanno perso il controllo dello scooter e sono cadute, battendo il capo sull'asfalto. I due banditi ne hanno approfittato per portare via il mezzo e una borsa.