Carabinieri
Carabinieri

Casavatore (Napoli), 11 ottobre 2021 - Felpe, passamontagna, guanti in lattice e tra le mani due fucili a pompa. Madri e padri terrorizzati che tentano di calmare le lacrime dei loro figli e li prendono in braccio per proteggerli. Minuti drammatici si sono vissuti sabato scorso nella pizzeria “Un posto al sole” sulla circonvallazione esterna di Casavatore, in provincia di Napoli. Ripresi da un video, filmato da un cliente e poi postato nei social, in cui si vede l'azione dei due rapinatori. Immagini cruente che diventano subito virali.

Prima entra un rapinatore, con il fucile ben puntato, si fa largo tra i tavoli e si dirige alla cassa. Il proprietario la apre e gli consegna l'incasso. Ma il bottino è scarso, perché era presto e i clienti che avevano pagato il conto erano pochi. Erano da poco passate le 22 e i clienti ancora tutti seduti a mangiare la pizza. Così l'altro complice ha iniziato, sempre armato, a razziare tra i tavoli quel che poteva: catenine d'oro, cellulari, soldi. Le armi puntate anche contro un genitore che teneva in braccio due bambini e contro un altro seduto a un tavolo col figlio al suo fianco, che cerca rifugio tra le braccia della madre. Le indagini sono ancora in corso, le forze dell’ordine stanno passando al setaccio anche le immagini di videosorveglianza della zona per stabilire l’identikit dei due rapinatori. Roma, cliente in ostaggio all'ufficio postale: arrestati i due rapinatori - Giugliano, rapina al supermercato con passamontagna e spranga: fermati due minorenni