19 gen 2022

Proiettile contro l'Istituto oncologico Pascale. "Qui curiamo i malati, è inaccettabile"

Il colpo è esploso nella notte contro una finestra del secondo piano dell'ex ospedale Ascalesi edi Napoli. Questa mattina un medico ha trovato il foro nel vetro e l'ogiva sul pavimento dell'ambulatorio

featured image
Polizia di Stato

Napoli 19 gennaio 2022 – Proiettile sparato all’ex ospedale Ascalesi, il colpo è esploso contro una finestra degli ambulatori oncologici del secondo piano. A fare la scoperta è stato un medico che, questa mattina all'apertura dello studio, ha trovato un foro nel vetro e nello scudo della finestra. A terra, sul pavimento dell’ambulatorio, l'ogiva.

Una scoperta inquietante, fatta a poche ore dal summit antiviolenza in Prefettura, che oggi ha portato a Napoli la ministra Luciana Lamorgese per la stipula di un accordo sulla sicurezza partecipata. Il colpo potrebbe esser stato sparato questa notte, il bersaglio sono stati gli ambulatori dell'Istituto Pascale per la cura dei tumori. La direzione ha subito avvertito la Polizia. Sul posto gli agenti del commissariato Vicaria e gli uomini della Scientifica. Il proiettile è stato forse esploso dalla strada sottostante, tra la notte e l'alba.

Approfondisci:

Esplosione al centro estetico di Frattamaggiore. È un ordigno artigianale: indagini aperte

Indagini in corso da parte delle forze dell'ordine per accertare la natura del gravissimo fa. “Sull'episodio la polizia sta eseguendo indagini e noi ci rimettiamo a quelle”, dice il direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi. “Certo che un luogo di cura, un ospedale dedicato ai pazienti oncologici, possa essere oggetto di questi atti, non è assolutamente accettabile”, aggiunge.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?