31 mar 2022

Procida capitale della Cultura 2022: cerimonia il 9 aprile con Mattarella 

"La cultura non isola", lo slogan della manifestazione. De Luca: "Un evento nazionale e di valore internazionale. Orgogliosi della nomina"

Vincenzo De Luca
Vincenzo De Luca

Napoli, 31 marzo 2022 - Dal porto di Napoli all'isola di Procida, 7 ore di spettacoli, performance e parate per celebrare Procida Capitale italiana della Cultura 2022. E' stato presentato questa mattina a Palazzo Santa Lucia, sede della Regione Campania, il programma della cerimonia inaugurale di Procida capitale italiana della cultura, che si terrà sabato 9 aprile alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. A presentare il programma Agostino Riitano, direttore di "Procida 2022", il sindaco di Procida Dino Ambrosino e il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.   

La cerimonia, che vedrà il coinvolgimento di circa 200 artisti e che sarà tutta incentrata sul tema del mare e del Mediterraneo, "uno degli elementi più caratterizzanti per la costruzione della matrice culturale dell'Occidente" ha spiegato Riitano, inizierà alle 14 nel porto di Napoli, dove gli spettatori si imbarcheranno in navi speciali dirette a Procida per iniziare il viaggio metaforico e reale verso l'isola. 

De Luca: "Un evento nazionale e di valore internazionale. Orgogliosi della nomina"

Procida Capitale è un evento nazionale e di valore internazionale. Siamo orgogliosi di aver strappato questa nomina", queste le parole di De Luca alla cerimonia inaugurale. "Credo che gli uomini di cultura debbano creare ponti fra i popoli e le persone, non alimentare sorgenti d'odio. È doveroso che soprattutto gli esponenti della cultura alimentino il dialogo", ha detto il presidente De Luca, annunciando che con l'occasione saranno promosse "grandi iniziative di dialogo culturale anche tra esponenti di Paesi impegnati nel conflitto in Ucraina. L'obiettivo è favorire l'ascolto reciproco e la solidarietà". 

Il programma della manifestazione

Sulle navi si terrà il primo spettacolo, "Piano Sky" curato dal Teatro dei Venti che vedrà la pianista Renata Benvegnù suonare un pianoforte sospeso in aria. Sull'isola di Procida alle 16.30 si terrà lo spettacolo "Moby Dick", spettacolo di "teatro urbano" vincitore del Premio Ubu per la migliore scenografia che vedrà la partecipazione attiva dei cittadini, alle 18 una grande parata animata da artisti e cittadini.  Alle 18.40 si terrà la cerimonia istituzionale alla presenza del Presidente Mattarella, con gli interventi istituzionali del governatore De Luca, del sindaco Ambrosino e del ministro della Cultura Dario Franceschini, e che sarà conclusa con la lectio magistralis di un giovane 17enne, Giovanni D'Antonio, classificatosi primo al concorso europeo di filosofia con una lezione sulla speranza. 

La parata dedicata ai mostri mitologici del mare

La cerimonia proseguirà con una parata dedicata ai mostri mitologici del mare e un video mapping che illuminerà il borgo marinaro di Corricella. Contestualmente, si illumineranno di rosa (colore della manifestazione) alcuni dei principali monumenti della regione: il colonnato della Basilica di San Francesco di Paolo in piazza Plebiscito e Castel Sant'Elmo a Napoli, i templi di Paestum, la Reggia di Caserta, l'Arco di Traiano a Benevento e il Castello marchionale di Taurasi, sui quali campeggerà la scritta "La cultura non isola", slogan della manifestazione. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?