Napoli, 2 Maggio 2021 - In più di duecento hanno sfilato questa mattina per il centro storico di Pozzuoli, in provincia di Napoli, per chiedere risposte da parte dell'amministrazione "Città Metropolitana". C'erano gli studenti, i genitori e i docenti dell'Istituto tecnico 'Guido Tassinari' a protestare contro la fase di stallo che oramai da mesi ha di fatto bloccato la ripresa della didattica in presenza.

A rischio esami di maturità

La manifestazione, a cui hanno preso parte quasi duecento persone, è culminata nella centrale Piazza a mare. Il corteo ha chiesto a gran voce la riapertura della scuola. La struttura di via Fasano è chiusa da oltre quattro mesi per problemi di vulnerabilità sismica, gli studenti finora non hanno avuto la possibilità di riprendere la didattica in presenza e stanno procedendo solo in Dad. In questo modo a rischio sono anche gli esami di maturità. È stata sollecitata la riapertura anche in considerazione della perizia sull'agibilità alla struttura redatta dall'ingegnere Andrea Prota dell'Università Federico II di Napoli, che ha dichiarato idoneo il corpo centrale del complesso. In questo modo potrebbero tornare utilizzabile venti aule consentendo la ripresa delle attività in presenza e soprattutto lo svolgimento in sede degli esami di maturità. Nonostante i solleciti, la preside ha dichiarato di non aver ancora ottenuto risposte dalla 'Città Metropolitana'.