Carabinieri
Carabinieri

Napoli, 25 giugno 2021 – Nonostante il coprifuoco fosse ancora in vigore, celebravano feste per comunioni e compleanni in strada, violando così le norme anti contagio da Covid-19. In più, quasi provocatoriamente, riprendevano il tutto e lo pubblicavano sui social network.

Le feste in strada in violazione del coprifuoco

È successo a Pozzuoli, comune di 80mila abitanti alla periferia Ovest di Napoli, dove i carabinieri della locale stazione nei giorni del 18, 19 e 20 giugno – quando cioè la Campania era in zona gialla e il coprifuoco era fissato alle 24 – hanno sanzionato tre noti cantanti neomelodici che hanno preso parte ai festeggiamenti.

Organizzatori ‘incastrati’ dai video sui social

Proprio grazie all’analisi dei filmati postati in Rete, incrociati con le testimonianze di alcuni presenti, i militari dell’Arma sono quindi riusciti a risalire agli organizzatori delle feste organizzate nel rione Toiano, tutti sanzionati perché sprovvisti delle autorizzazioni necessarie.

Denuncia penale per la tiktoker napoletana

In totale sono state elevate 12 sanzioni per violazione delle norme anti Covid nei confronti dei partecipanti e, in aggiunta ai tre neomelodici multati, è stata denunciata una 41enne già nota alle forze dell’ordine, influencer e tiktoker napoletana che non ha ottemperato all’invito di comparizione notificatole dai carabinieri. Nel frattempo, continuano le indagini per identificare gli altri “festaioli”.