La rissa a bottigliate tra ragazze è diventata virale sui social (archivio)
La rissa a bottigliate tra ragazze è diventata virale sui social (archivio)

Napoli, 21 giugno 2021 – Stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna sulla rissa, scoppiata per futili motivi, tra ragazze avvenuta durante la movida del sabato sera a Pomigliano d’Arco, nel Napoletano, e diventata virale sui social network dopo che alcuni residenti hanno ripreso l’accaduto.

La lite verbale, poi il lancio di bottiglie e la rissa

Il filmato ha suscitato l’indignazione dei cittadini, che ora chiedono maggiori controlli sul territorio. Protagoniste del video sono alcune giovanissime che dapprima si affrontano a distanza davanti a un esercizio commerciale e poi passano alle mani dopo il lancio di una bottiglia da parte di una delle ragazze.

Nello specifico, gli inquirenti stanno cercando di individuare due giovani, fra le diverse presenti, principali protagoniste della rissa, poi sedata da alcuni presenti. Le reazioni di rabbia dei cittadini, però, non sono passate inosservate e sono arrivate fino all’orecchio del sindaco di Pomigliano, Gianluca Del Mastro.

Il sindaco: “Già al lavoro per gestire la movida”

Il primo cittadino ha infatti detto di essersi già messo al lavoro per “sorvegliare le attività dei locali”. “Purtroppo ho visto il video – ha aggiunto –. Siamo al lavoro da tempo per sorvegliare l'attività dei locali, ma soprattutto per creare occasioni ed eventi che contribuiscano a gestire meglio la vita della piazza”.

Francesco Emilio Borrelli e Carmine D'Onofrio, rispettivamente consigliere regionale e commissario cittadino di Europa Verde, chiedono invece di “fermare la movida violenta che nulla ha a che vedere con il divertimento. Servono controlli in borghese – hanno spiegato – e sanzioni severe per chi vende alcol ai giovanissimi”.