1 mag 2022

Movida violenta a Napoli, rapine e aggressioni a raffica: quatto le vittime

Tre ventenni sono stati feriti da un uomo che si aggirava per la città con una bottiglia rotta in mano, le indagini sono in corso. Il più grave ha un taglio all'addome

featured image
Una pattuglia dei carabinieri

Napoli, 1 maggio 2022 - Notte di violenza a Napoli, dove tre ragazzi sono stati feriti da un’arma da taglio e i titolari di una pescheria sono stati aggrediti da un branco di giovani. Potrebbe essere stato lo stesso uomo che, armato di una bottiglia di vetro rotta, ha ferito e rapinato tre ventenni.

Ecco cosa è successo questa notte in città. Alle 3 i carabinieri della stazione San Giuseppe sono intervenuti a via Banchi Nuovi, dove un 22enne del quartiere Vomero, già noto alle forze dell'ordine, è stato ferito all’addome da un'arma da taglio. Da una prima ricostruzione, pare che il giovane sia stato ferito da uno straniero, a lui sconosciuto, che senza alcun motivo lo avrebbe aggredito con una bottiglia di vetro. Sul posto anche il personale del 118, che ha trasportato il giovane all'ospedale Vecchio Pellegrini dove è stato dimesso con 10 giorni di prognosi per una "ferita alla parete addominale".

Approfondisci:

Rapine seriali a Napoli, fermati due uomini: incastrati da un'arma giocattolo

Si cerca il rapinatore misterioso

Potrebbe essere stato lo stesso aggressore che due ore dopo, intorno alle 5 del mattino, ha rapinato una 26enne di Caserta in via San Giovanni in Corte. La ragazza, che ha chiesto aiuto al 112, ha raccontato ai militari di essere stata minacciata da uno straniero, armato di una bottiglia rotta, ed essere stata rapinata. Il malvivente è fuggito con la borsa della donna. Indagini in corso dei carabinieri.

Alle 5.30, invece, a piazza Bellini i carabinieri del Nucleo radiomobile di Napoli, allertati dal 112, sono intervenuti per un'altra persona ferita. Anche in questo caso si tratta di un
ragazzo di 22 anni, incensurato. Pare che poco prima un suo coetaneo, nel tentativo di rapinarlo, lo avesse colpito al polso con un qualcosa di non meglio precisato, provocandogli un lieve
taglio. Sul posto il 118 che ha trasportato il ragazzo presso l'ospedale Vecchio Pellegrini per le cure del caso. Indagano i carabinieri che hanno acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona.

Approfondisci:

Napoli, senza tetto bastona netturbino: gli aveva chiesto di non dare cibo ai piccioni

Il branco ha colpito

Alle 6, i militari sono intervenuti in via Salvator Rosa, nel quartiere Stella: qui un uomo di 61 anni e i suoi due figli, di 30 e 38 anni, sono stati aggrediti da una decina di ragazzi mentre stavano aprendo la loro pescheria 'Il figlio del mare'. Il 61enne e' stato trasportato dal 118, in codice giallo, all'ospedale Cardarelli per una ferita alla mano.

I figli del negoziante sarebbero intervenuti in difesa del padre e messo in fuga quattro ragazzi. Ma pare che poco dopo sarebbero arrivati almeno quattro scooter con a bordo una decina di persone e si sia passati dalle parole alla rissa. Sono in corso le indagini dei carabinieri della Compagnia Stella che sentiranno gli interessati per comprendere meglio la vicenda.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?