Pappalardo ha raggiunto Franzoni in Questura
Pappalardo ha raggiunto Franzoni in Questura

Napoli, 15 gennaio 2022 – Non potrà più rimettere piede a Napoli Nicola Franzoni, l’imprenditore denunciato per vilipendio contro David Sassoli. Franzoni era arrivato in città nel primo pomeriggio di oggi per partecipare alla manifestazione dei no-vax di Napoli ma, una volta messo piede in piazza Dante, i carabinieri lo hanno portato in Questura. Ed è stato al termine del colloquio, che il questore Giuliano ha firmato il foglio di via obbligatorio dalla città di Napoli.

Cosa è accaduto oggi a Franzoni

Gravi offese a David Sassoli, per questo l’imprenditore Nicola Franzoni è stato convocato in Questura. Dovrà rispondere delle frasi ingiuriose nei confronti del presidente del Parlamento europeo, pronunciate in un video postato sui social intitolato “Dio vede e provvede”, in cui l’imprenditore esulta per la morte di Sassoli. Denunciato per vilipendio, l’imprenditore era atteso alla manifestazione no-vax di oggi a Napoli. Parole pesanti, quelle di Franzoni, una doccia ghiacciata all'indomani della morte dell'euro parlamentare, ricordato ieri ai funerali di Stato nella chiesa romana di Santa Maria degli Angeli. 

Sassoli nel ricordo dei figli: l'uomo che arrossiva ai complimenti. "Buona strada papà"

Morte David Sassoli, eurodeputato tedesco esulta: "Quel bastardo se n'è andato"

Franzoni è stato convocato in questura, dove sono arrivati poco dopo diversi manifestanti, tra cui anche l'ex generale dei carabinieri Antonio Pappalardo, uno dei leader dei gilet arancioni. Un gruppo di manifestanti ha lasciato piazza Dante per recarsi davanti alla Questura, dove qualche ora fa è stato convocato l'imprenditore Nicola Franzoni. Con loro c'è anche Antonino Pappalardo, leader dei Gilet arancioni. Tra poco riprenderà la manifestazione in piazza Dante.

David Sassoli, camera ardente in Campidoglio. L'omaggio di Mattarella e Draghi

La denuncia: “Farneticazioni e violenza verbale”

Franzoni è stato denunciato per vilipendio da Fabrizio Volpi, coordinatore a Carrara di Italia Viva. “Abbiamo deciso di rivolgerci alle autorità competenti per porre fine a una serie di dichiarazioni farneticanti di un personaggio che ormai ha decisamente passato il segno”, spiega Alice Rossetti, coordinatrice regionale di Italia Viva. “In un momento come quello che stiamo attraversando c'è bisogno di calma e pacatezza e non di farneticazioni, offese e violenza verbale. Come tutte le persone sensate, piangiamo per la scomparsa prematura di David Sassoli e speriamo che chi ha oltraggiato la sua memoria venga punito severamente”.