Napoli, vaccini: Asl Napoli 1 conferma stop centri Capodichino e Oltremare
Napoli, vaccini: Asl Napoli 1 conferma stop centri Capodichino e Oltremare

Napoli, 9 maggio 2021 – La direzione strategica dell'Asl Napoli 1 Centro conferma quanto già anticipato ieri: domani e martedì rimarranno chiusi i due più grandi centri vaccinali della città: l'hangar di Capodichino e il centro allestito alla Mostra d’Oltremare. La decisione è stata presa dall’Azienda sanitaria perché mancano dosi sufficienti per vaccinare la popolazione, nello specifico con il vaccino Pfizer.

Nella nota dell’Asl Napoli 1 si legge infatti che "avendo esaurito le scorte di vaccino Pfizer, e in considerazione del programma delle prossime forniture, è ormai evidente che da lunedì non sarà possibile garantire le somministrazioni nei centri vaccinali di Mostra d'Oltremare e hangar Atitech".

E ancora: “A partire da domani - spiega l'Asl - e sino almeno alle 14 di mercoledì, quando da Roma dovrebbero arrivare nuove forniture, la campagna vaccinale dell'Azienda Sanitaria Locale di Napoli potrà proseguire solo a scartamento ridotto, compromettendo di fatto il raggiungimento dell'obiettivo minimo giornaliero assegnato dalla Regione Campania”.

Verdoliva: “Questo stop avrà conseguenze importanti” 

In merito alla notizia della chiusura, lunedì e martedì, dei due centri vaccinali, il direttore generale dell’Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva, ha spiegato che "la sola Asl Napoli 1 Centro garantisce in media la somministrazione di 12mila dosi al giorno, contribuendo in maniera significativa al raggiungimento del target quotidiano di 48.200 dosi al giorno assegnato alla nostra regione da parte del Commissario Straordinario di Governo. È evidente che questo stop avrà conseguenze importanti sull'andamento della campagna vaccinale in Campania".

Nei prossimi giorni, la campagna vaccinale proseguirà esclusivamente presso i centri di Stazione Marittima, Museo Madre e Fagianeria del Real Bosco di Capodimonte con vaccini AstraZeneca e, se necessario, Moderna.

Quaranta giorni per richiamo Pfizer e Moderna 

Inoltre, l'Asl Napoli 1 Centro, seguendo il parere del Comitato tecnico scientifico, ha avvisato i cittadini che hanno già ricevuto la prima dose dei vaccini Pfizer e Moderna “che dovranno attendere non più 21 giorni per la seconda dose, bensì 40". Quest’ultima provvederà quindi a nuove convocazioni tramite Sms indicando giorno, ora e luogo per la somministrazione della seconda dose.

Seguendo gli indirizzi del Governo regionale, l'Asl si pone l'obiettivo di somministrare la prima dose, all’intera popolazione della città di Napoli, entro luglio.