Una panoramica dell'Università Federico II di Napoli (Ansa)
Una panoramica dell'Università Federico II di Napoli (Ansa)

Napoli, 6 giugno 2021 – Spegne 797 candeline l’Università Federico II di Napoli, che ha deciso di festeggiare il suo ‘compleanno’ premiando 76 studenti meritevoli – 70 in videocollegamento da casa e sei presenti in rappresentanza di tutti – nel corso di una cerimonia tenuta nell’aula magna storica.

I sei presenti erano Giuliano Giacobelli, studente di Biologia, Gianluigi Galasso di Chimica, Vincenzo Leonardi, laureato in Lingue e letterature moderne europee, Ciro Gaita di Giurisprudenza, Iolanda Pavone del corso di laurea in Ingegneria biomedica e Vittoria Grande, studentessa di Economia e commercio.

L’ateneo tocca quota 75mila iscritti

Nel corso della cerimonia sono stati poi consegnati alla professoressa Marella Santangelo, delegata del rettore, dei dispositivi informatici per la didattica a distanza destinati a tutti gli studenti dei Polo universitario penitenziario della Campania.

Inoltre, nel corso dell’evento di oggi il rettore, Matteo Lorito, ha ricordato che l’ateneo, fondato il 5 giugno 1224 a Siracusa con un atto dell’imperatore Federico II di Svevia, oggi conta 75mila iscritti e guarda già ai prossimi anniversari in programma nel 2024 per gli 800 anni dalla fondazione.

Conto alla rovescia per il 2024

Il rettore ha infatti annunciato due ‘call’ dedicate ai giovani federiciani: una proiettata alla visione internazionale dell'Università partenopea e un'altra che invece vedrà 800 studenti protagonisti di una specie di “conto alla rovescia” fino al 5 giugno 2024.

Si tratterà dunque di “un avvincente viaggio che avrà inizio a 800 giorni dal traguardo”, ha spiegato Lorito. Ogni giorno sarà pubblicato un lavoro proposto dagli studenti, dando vita a un percorso storico ed emotivo dedicato all'ateneo e ai suoi alunni.