Napoli, informazioni in cambio di soldi: arrestati due poliziotti
Napoli, informazioni in cambio di soldi: arrestati due poliziotti

Napoli, 30 aprile 2021 – Due poliziotti della Questura di Napoli, il 47enne G.R. e il 46enne L.V., sono stati arrestati su disposizione della Direzione distrettuale antimafia partenopea con l’accusa di aver fornito informazioni su un’indagine in corso.

Poliziotti e imprenditore ai domiciliari

I due sono ora agli arresti domiciliari e devono rispondere anche di accesso abusivo a sistema informatico. Secondo l’accusa, inoltre, avrebbero stilato una relazione di servizio non veritiera. In manette anche l’imprenditore V.P., 47 anni, già denunciato in precedenza. 

I fatti contestati risalgono al mese di febbraio. Stando a quanto ricostruito dai pm della Dda, L.V., già in servizio alla Squadra Mobile, dopo aver avuto notizia di un’indagine a carico suo, di G.R. e V.P., avrebbe fornito informazioni agli altri due a fronte di un compenso di 2.000 euro.

La falsa relazione

Soldi che – sostiene la Procura – sarebbero stati poi consegnati ad altri due colleghi, anch’essi indagati per aver fornito all’agente arrestato la notizia dell’indagine in corso. L.V., inoltre, su richiesta di G.R. (a sua volta sollecitato dall’imprenditore V.P.) avrebbe quindi eseguito un accesso abusivo al sistema informatico.

I due poliziotti avrebbero infine redatto una relazione di servizio non veritiera in merito ai fatti in cui sarebbero stati coinvolti.