Carabinieri (Foto di repertorio)
Carabinieri (Foto di repertorio)

Napoli, 24 Maggio 2021 - Un delitto alla luce del sole, sotto gli occhi dei passanti. Il 30enne A. A., un pregiudicato scarcerato appena un anno fa, è stato ucciso a bordo di un motorino Honda Sh a via Teano, nel quartiere Miano, a Napoli, all'incrocio con via comunale Piscinola, alla periferia nord occidentale della città. 

Colpi d'arma da fuoco

Non si conosce al momento il possibile movente dell'omicidio. Sembrerebbe che all'uomo si siano avvicinati alcuni sconosciuti, che lo avrebbero colpito con dei colpi d'arma da fuoco, uno dei quali avrebbe colpito la zona cervicale. Sul posto sono giunti immediatamente i carabinieri che stanno svolgendo i primi rilievi e lavorando per ricostruire cosa sia davvero accaduto. La vittima nel 2016 era stata arrestata per estorsione e rinchiusa nel penitenziario di Tolmezzo, in provincia di Udine.

Le indagini dei carabinieri

Dalle prime indagini, è stato confermato che sono stati due i colpi di pistola esplosi verso il 30enne. Sul luogo del delitto sono infatti stati rinvenuti a terra altrettanti bossoli 9x21mm. Nello specifico, Avolio è stato raggiunto da un proiettile alla guancia sinistra e il colpo sembrerebbe essere uscito dalla nuca.

A svolgere le indagini i militari della stazione dei carabinieri di Secondigliano, che si trovavano già nei pressi e sono accorsi subito dopo aver sentito proprio due esplosioni. Al momento, nessun altro avrebbe però riferito di aver sentito il rumore degli spari.

Secondo delitto in due mesi

Quello di oggi è il secondo omicidio avvenuto nel quartiere di Miano, in poco più di due mesi. Lo scorso 22 aprile, infatti, a perdere la vita fu un 60enne, raggiunto da alcuni sicari all'interno di un locale e ucciso a colpi di pistola.