Napoli, polemica Nonno-Clemente: è “rivolta rosa” nei Comuni della zona
Napoli, polemica Nonno-Clemente: è “rivolta rosa” nei Comuni della zona

Napoli, 21 maggio 2021 – “No al sessismo in politica”: lo affermano a gran voce diciotto consigliere comunali della provincia di Napoli; la "rivolta rosa" arriva all’indomani della polemica nata tra Marco Nonno, consigliere comunale e regionale di Fratelli d’Italia e l’assessora e candidata sindaco per il Comune partenopeo Alessandra Clemente.

Nonno, contestando l’assenza in aula di Clemente, l’aveva paragonata a Miss Piggy, personaggio del “Muppet Show”; il consigliere di FdI aveva poi specificato che il riferimento non era “per l’aspetto fisico ma per la sua spensieratezza”. Immediata la replica di Clemente: “Un'azione maschilista, retrograda e indegna”; la candidata sindaco aveva già ricevuto attestati di solidarietà da parte, tra gli altri, della vicepresidente del Consiglio regionale della Campania, Valeria Ciarambino, e di Marco Sarracino, segretario metropolitano del Partito Democratico di Napoli.

La dura presa di posizione delle consigliere

Come racconta il quotidiano Metropolis, a schierarsi compatte e irremovibili contro il "maschilismo in politica" sono le consigliere comunali di Portici, Torre del Greco, Castellammare di Stabia, Torre Annunziata, Gragnano, Pimonte, Poggiomarino, Ottaviano e Striano.

"Credo ci sia ancora molta strada da fare - ha dichiarato Tina Donnarumma, consigliera comunale a Castellammare e segretaria della provincia Sud per la Lega -. Invece che dialogare sui contenuti, si fa un attacco sull'aspetto della persona".

A Pimonte, Lucia Somma, presidentessa del Consiglio comunale, si è mostrata vicina a Clemente: "Credo che l'unica arma sia quella di mantenere il dibattito sui contenuti politici, lasciando fuori gli aspetti marginali".

Parole di indignazione anche dalla consigliera comunale di Torre del Greco, Carmela Pomposo: "Solo la scorsa settimana un consigliere comunale ha apostrofato in maniera volgare le donne che si impegnano in politica. Quando intervengo nelle commissioni consiliari, i colleghi quasi non mi considerano".

De Magistris: “Spero Nonno riconosca errore”

Sul caso è intervenuto anche il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che ha rilasciato una dichiarazione a Canale 21: ''Cose così gravi mi auguro che non accadano più e che lo stesso Nonno riconosca di aver sbagliato e che si riprenda con la giusta dialettica che è quella democratica''.  E ancora: ''Per esprimere solidarietà ad Alessandra si è levata una voce corale, solidarietà che lei merita e che merita ogni persona vittima di qualsiasi forma di discriminazione di genere'', ha concluso.