quotidiano nazionale
24 giu 2021

Napoli, lite per parcheggio finisce in rissa: tre feriti e una denuncia

Il fatto è avvenuto nel quartiere Fuorigrotta, in via Consalvo, dove una donna di 62 anni, ha parcheggiato la propria auto senza badare al fatto che ostruiva il passaggio ad un'altra residente

24 giu 2021
Controlli antidroga dei carabinieri a Roma. In meno di 24 ore, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno arrestato 5 persone con le accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Oltre mezzo chilo di dosi cocaina, shaboo e hashish sequestrate, Roma, 14 Aprile 2021. ANSA/US/CARABINIERI
Carabinieri
Controlli antidroga dei carabinieri a Roma. In meno di 24 ore, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno arrestato 5 persone con le accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Oltre mezzo chilo di dosi cocaina, shaboo e hashish sequestrate, Roma, 14 Aprile 2021. ANSA/US/CARABINIERI
Carabinieri

Napoli, 24 Giugno 2021 - É di tre feriti, una denuncia e un'auto sfasciata, il bilancio della furiosa lite avvenuta questa mattina in via Consalvo, a Napoli, nel quartiere Fuorigrotta. L'automobile di una architetta di Bacoli, una donna di 62 anni incensurata, impegnata nei lavori di ristrutturazione nell'abitazione di una famiglia del posto, era stata parcheggiata in modo tale che ostruisse il passaggio di una residente. Ne è nata una violenta lite, che ha coinvolto le due donne, il figlio della condomina e i due clienti dell'appartamento in ristrutturazione. 

L'intervento dei carabinieri

Un uomo di 79 anni, insieme al figlio 50enne, già noto alle forze dell'ordine, per difendere il proprio architetto, hanno aggredito l'altra donna, che è stata difesa dal figlio 20enne, che si è lanciato nella mischia per difendere la madre. Dopo aver colpito i due uomini con dei pugni, il giovane ha poi recuperato un paletto di ferro e ha completamente sfasciato l'automobile dell'architetto.

Padre e figlio sono stati trasportati al Pronto soccorso dell'Ospedale San Paolo e sono stati dimessi con una prognosi di 10 e 30 giorni. In ospedale anche la donna che aveva dato vita alla discussione: trasportata al Cto, i sanitari le hanno prescritto 10 giorni di riposo per una contusione alla testa e ferite lacero contuse alla nuca. Infine, il figlio 20enne della donna, è stato denunciato dai carabinieri della stazione di Fuorigrotta e del Nucleo operativo di Bagnoli e dovrà rispondere di lesioni aggravate.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?