Agenti dei Carabinieri
Agenti dei Carabinieri

Napoli, 6 Giugno 2021 – I carabinieri di Napoli, in 12 ore, hanno arrestato tre persone dopo averle sorprese a rubare le marmitte di alcune auto. Tutti i soggetti sono finiti in manette per furto aggravato. Il primo intervento dei militari si è verificato in via Scarfoglio, a Napoli. Gli uomini dell’Arma hanno notato due individui che stavano armeggiando con una smerigliatrice per rimuovere il catalizzatore da una vettura parcheggiata in strada. Sono stati arrestati prima che potessero fuggire: si tratta di un 45enne e un 35enne, ora ai domiciliari in attesa di giudizio.

Un arresto anche a Varcaturo

L’altra operazione ha avuto luogo invece in Via Vicinale Scuotto, a Varcaturo, frazione di Giugliano in Campania. I carabinieri della stazione locale sono stati allertati dal proprietario di un deposito giudiziario, nel quale quattro persone si erano organizzate per portare via i catalizzatori delle auto lì custodite perché sotto sequestro: l'obiettivo è il palladio, metallo raro che viene utilizzato per comporre la marmitta catalitica.

Quando i militari sono arrivati, tre soggetti sono riusciti a disperdersi e a fuggire mentre il quarto complice, 45 anni, è stato bloccato. Molte auto erano già state assaltate dal gruppo che hanno fatto utilizzo di cacciaviti, chiavi inglesi, pinze e una smerigliatrice ancora rovente che l’arrestato aveva nascosto in una valigetta metallica. L’uomo è anche lui ai domiciliari in attesa di giudizio, mentre continuano le indagini per identificare e rintracciare gli altri tre fuggitivi.