quotidiano nazionale
16 giu 2021
16 giu 2021

Napoli, fuochi d’artificio durante Italia-Turchia per coprire i furti

Nessuno si è insospettito, scambiandoli per i festeggiamenti dopo il primo gol degli Azzurri, e così i ladri hanno avuto il tempo di disattivare l’allarme antifurto e svaligiare alcuni appartamenti

16 giu 2021
I primi  tricolori sui balconi di Napoli dove , per sostenere la squadra azzurra impegnata nel campionato europeo,  sui fili utilizzati per stendere il bucato si lascia spazio alle  bandiere italiane, 16  giugno  2021
ANSA / CIRO FUSCO
Tricolore sui balconi di Napoli
I primi  tricolori sui balconi di Napoli dove , per sostenere la squadra azzurra impegnata nel campionato europeo,  sui fili utilizzati per stendere il bucato si lascia spazio alle  bandiere italiane, 16  giugno  2021
ANSA / CIRO FUSCO
Tricolore sui balconi di Napoli

Napoli, 16 giugno 2021 - Hanno sfruttato gli istanti di gioia immediatamente successivi al gol del vantaggio dell’Italia contro la Turchia, intorno alle 22 dello scorso 11 giugno , all’inizio del secondo tempo della partita di apertura degli Europei di calcio , per svaligiare alcuni appartamenti. 

Nessuno si è insospettito quando dopo l’autogol di Demiral si è sentita una serie prolungata di esplosioni di fuochi d’artificio in zona di Santa Lucia e in altri quartieri di Napoli : è comune nel capoluogo partenopeo assistere a questo tipo di festeggiamenti durante le partite di calcio.

La tecnica dei ladri

I mortaretti erano stati tuttavia innescati dai complici di un gruppo di ladri di appartamento: il loro piano era di sfruttare i momenti di distrazione dei tifosi e il rumore dei fuochi d’artificio per disattivare senza essere disturbati i sistemi di antifurto e introdursi nelle abitazioni da svaligiare . Con questa tecnica sono riusciti ad entrare in un condominio in via Michelangelo da Caravaggio e a portar via oggetti preziosi da alcuni appartamenti. 

L’azione è durata pochi minuti, ma le telecamere di videosorveglianza hanno ripreso gli sconosciuti, prima mentre entravano nell’edificio e poi quando fuggivano a bordo di un’automobile con la refurtiva. Le immagini sono state consegnate alla Polizia , che le analizzerà nel tentativo di risalire alla banda di malviventi.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?