I Carabinieri sono intervenuti alla festa di matrimonio
I Carabinieri sono intervenuti alla festa di matrimonio

Napoli, 26 Aprile 2021 - Dopo il lancio del bouquet e il taglio della torta, in pista sono comparse le divise dei carabinieri, a Roccarainola, in provincia di Napoli. La festa di nozze illegale, organizzata in barba ai decreti e alle prescrizioni per contrastare il diffondersi del Covid-19, ha dovuto fermarsi con l'arrivo delle forze dell'ordine. Un banchetto nuziale "clandestino" fatto a regola d'arte nel Napoletano: 13 le persone che sono state sanzionate dopo essere state soprese in una villa per ricevimenti dai carabinieri della stazione di Roccarainola.

Interrotta la festa

In transito lungo Via Veccio, a Roccarainola, in provincia di Napoli, i militari hanno notato un cameriere all'ingresso della struttura che attendeva qualcuno, verosimilmente gli ospiti. All'interno alcuni tavoli già imbanditi e nel patio esterno un ricco buffet. La festa è stata subito interrotta e, dopo le operazioni di identificazione e contestazione delle violazioni che si sono svolte senza alcun problema, ai partecipanti è stato intimato di allontanarsi. Multati per violazioni alla normativa anti-covid i due sposini, gli invitati, il proprietario della tenuta con i camerieri e il cuoco. L'attività sarà sospesa. 

L’escamotage serviva ad eludere i controlli serrati delle forze dell’Ordine instituiti per la zona rossa nazionale: così gli invitati si potevano recare al ristorante dell’albergo come clienti e poi ritrovarsi tutti insieme a festeggiare con gli sposi come se nulla fosse. Il piano astuto però è stato presto svelato dalla Polizia che ha fatto irruzione all’interno della struttura.