Napoli, riceve il Reddito di cittadinanza nonostante l’eredità: scoperto dalla GdF
Napoli, riceve il Reddito di cittadinanza nonostante l’eredità: scoperto dalla GdF

Napoli, 30 aprile 2021 – Avrebbe continuato a percepire indebitamente, dall'aprile 2019 al gennaio 2020, il Reddito di cittadinanza perché si era “dimenticato'' di segnalare una variazione patrimoniale da 130mila euro a seguito di un’eredità.

Protagonista della vicenda un uomo di 48 anni originario di Gragnano, in provincia di Napoli. Dopo le indagini, la Procura di Torre Annunziata ha emesso un decreto di sequestro preventivo d'urgenza, per complessivi 9mila euro, bloccando anche la carta utilizzata per percepire il sussidio. A eseguire il provvedimento sono stati gli uomini della Guardia di Finanza oplontina.

Gli inquirenti: "Condotta fraudolenta accertata segnalata all’Inps” 

Grazie all’attività investigativa condotta dai finanzieri della compagnia di Castellammare di Stabia, è emerso che l'indagato, durante il periodo in cui ha beneficiato del Reddito di cittadinanza, avrebbe omesso di comunicare nei termini di legge un'intervenuta variazione del proprio patrimonio per un importo superiore a 130mila euro derivata da una successione ereditaria.

''Tale omessa tempestiva comunicazione - ha spiegato il procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, Nunzio Fragliasso - ha comportato l'indebita percezione delle rate. La condotta fraudolenta accertata sarà segnalata all'Inps per l'adozione dei provvedimenti di sua competenza''.