Napoli, i documenti della città dal 1387 al 1990 in un archivio digitale
Napoli, i documenti della città dal 1387 al 1990 in un archivio digitale

Napoli, 14 Maggio 2021 - C'è chi preferisce la carta al web, ma la comodità di arrivare a leggere dei documenti del '300 semplicemente con un click non ha eguali. E' quanto prevede il progetto regionale di digitalizzazione dei documenti custoditi all'interno dell'Archivio Storico Municipale napoletano, un'iniziativa realizzara in collaborazione con le istituzioni dalla società Scabec, attraverso un duro lavoro durato oltre un anno.

A breve on line

Si tratta di un patrimonio immenso, di straordinario valore storico e culturale, che raccoglie carte, documenti e lettere a partire dal 1387 fino al 1990. L’intero corpus è stato digitalizzato, senza spese a carico del Comune, ed è già stato consegnato a Palazzo San Giacomo.

I documenti furono danneggiati in un incendio il 4 marzo del 1946, ed ora potranno essere consultati presso l’Archivio Storico Municipale di Napoli e successivamente anche via internet, in maniera gratuita.

Una collaborazione per valorizzare il territorio

Non è la prima volta che la società in house della regione Campania, nata per la valorizzazione dei beni culturali regionali, si cimenta in iniziative di promozioni di questo tipo. Infatti Scabec realizza da circa 20 anni progetti che mirano a valorizzare i luoghi della cultura di tutta la regione, come parchi archeologici e musei campani, castelli e dimore storiche, chiese e complessi monastici, percorsi sotterranei e grotte naturali, beni materiali e immateriali del Patrimonio Unesco come l’Arte del Pizzaiuolo Napoletano e la Dieta Mediterranea.

Diversi i progetti finora portati avanti da Scabec: Storie POP UP, per esempio, si propone di raccontare sui social media ai bambini la storia di alcuni dei monumenti più importanti della Campania, con due guide d’eccezione, ovvero la pittrice Artemisia Gentileschi e il dio Apollo. 

Ma una delle iniziative più apprezzate è certamente "Un'estate da re. La grande musica alla Reggia di Caserta" che ogni estate prevede una serie di concerti di musica classica, lirica e sinfonica in una location davvero suggestiva, come gli spazi dei giardini interni della Reggia di Caserta.