Vincenzo Schiavo confermato presidente Confesercenti Napoli
Vincenzo Schiavo confermato presidente Confesercenti Napoli

Napoli, 12 luglio 2021 - Vincenzo Schiavo è stato confermato presidente di Confesercenti Napoli. L'elezione della nuova presidenza è avvenuta oggi pomeriggio 12 luglio 2021 al termine della riunione dall'assemblea
elettiva di Confesercenti Napoli. "Non abbiamo rinnovato solo la presidenza - ha detto Schiavo - ma anche l'impegno di Confesercenti di essere sempre al fianco delle imprese, specie in questa fase post-pandemica. Nel nostro territorio ci sono 92 comuni, 320mila imprese, oltre 500mila occupati. Un elogio va agli imprenditori che in questi lunghi mesi hanno sofferto con dignità e la nostra vicinanza va alle oltre 5mila imprese che in Campania sono state costrette a chiudere le proprie attività a causa della crisi generata dalla pandemia".

Alla riunione sono intervenuti il prefetto di Napoli Marco Valentini, il comandante provinciale dei Carabinieri Canio Giuseppe La Gala, il comandante della polizia municipale di Napoli Ciro Esposito, l'assessore al Commercio del Comune di Napoli Rosaria Galiero e il comandante del Primo gruppo della Guardia di Finanza di Napoli Luigi Pardi. Schiavo ha ricordato che "Confesercenti ha affrontato questi 18 mesi terribili di pandemia coadiuvando e supportando in toto gli imprenditori: con un numero verde dedicato, mettendo a disposizione consulenze di professionisti, favorendo sia le richieste di rimborsi economici ai nostri imprenditori che l'accesso al credito e la sospensione dei mutui. Siamo inoltre l'unica associazione di categoria che ha una struttura dedicata solo ed esclusivamente al racket e usura con lo sportello "Sos Impresa". La collaborazione con le Istituzioni, con il Prefetto e con le forze dell'ordine è fondamentale per tutelare a 360° le imprese, per questo li ringrazio per la presenza  qui in assemblea, ma ancor di più per l'impegno profuso".

I progetti per il futuro

 "Il nostro mondo associativo - ha spiegato Schiavo - dovrà dare ancor più supporto alle imprese, fornendo loro nuove opportunità soprattutto in campo tecnologico, realizzando accordi di sviluppo con sistemi di vendita online per ogni tipo di prodotto, in modo da avere più armi per combattere. Confesercenti chiede alla politica di sgravare le imprese dall'enorme pressioni fiscale: le nostre attività non possono pagare 56% di tasse per competere o per sopravvivere, superando la media nazionale. Sarà fondamentale sfruttare a dovere le risorse del Pnrr: è una sfida che occorre vincere per dare spinta economica, sopperendo alle infrastrutture che non abbiamo. Gli imprenditori di Napoli anelano a essere imprenditori centrali in Italia e non periferici".