Una volante della polizia (Foto d'archivio)
Una volante della polizia (Foto d'archivio)

Napoli, 22 Maggio 2021 - Ogni giorno era possibile incontrarli. Chi passava per certe zone del centro storico di Napoli, poteva assistere allo scambio. I Carabinieri della compagnia Napoli Centro hanno messo la parola fine allo smercio di cocaina messo su da un 31enne e un 35enne, residenti ai Quartieri Spagnoli. I due sono stati arrestati per detenzione e spaccio, in esecuzione di un provvedimento emesso dal tribunale di Napoli.

Un metodo "sicuro"

Le indagini dei Carabinieri, coordinate dalla Procura di Napoli, sono iniziate nel 2018 e hanno permesso di ricostruire l'attività di spaccio all'interno del centro storico di Napoli. La cocaina girava proprio nei luoghi della movida napoletana: da largo San Giovanni Maggiore, a via Mezzocannone, da piazzetta Carolina, a Mergellina nella zona degli chalet, i due arrestati agivano quotidianamente.

Il loro metodo era oramai collaudato: alternandosi di volta in volta nelle consegne, utilizzavano lo stesso cellulare e se lo scambiavano, così da offrire un servizio sempre attivo. I due uomini sono stati sottoposti agli arresti domiciliari con l'utilizzo del braccialetto elettronico.