Il centro vaccinale di Capodichino
Il centro vaccinale di Capodichino

Napoli, 23 maggio 2021 - Ventiquattro ore dopo aver superato la soglia dei due milioni di cittadini vaccinati con la prima dose, la Campania è costretta a rallentare. Nella giornata di lunedì 24 maggio i centri vaccinali di Napoli saranno chiusi: mancano le dosi e le scorte sono esaurite.

A essere interessati sono tutti gli hub della città partenopea, come la Stazione Marittima a Capodichino, la Mostra d’Oltremare al Museo Madre e la Fagianeria di Capodimonte. La Mostra d’Oltremare, in realtà, non chiuderà del tutto i battenti: verranno, infatti, somministrate le seconde dosi di AstraZeneca. Continueranno secondo programma, inoltre, le vaccinazioni gestite dai medici di famiglia e dalle Usca per i pazienti non deambulanti.

Martedì arrivano nuove dosi

Uno stop che dovrebbe durare solo 24 ore, perché da martedì 25 maggio è previsto l’arrivo di nuove dosi e il ritorno alla normalità in tutti i centri vaccinali, con la ripartenza delle convocazioni tramite sms.

Nello specifico, sono attese in Campania 40mila dosi di AstraZeneca, una consegna di Moderna e da mercoledì arriveranno anche 218mila dosi di Pfizer da distribuire tra tutte le Asl della Regione.

L’open day AstraZeneca e Johnson&Johnson

Nella notte di ieri, fino alle 7 del mattino di domenica, sono andate avanti anche le vaccinazioni dell’open day per la fascia d’età 30-39 anni negli hub di Capodichino e alla Mostra d’Oltremare: AstraZeneca nel primo centro vaccinale (2800 dosi su 4021 prenotazioni: un napoletano su tre alla fine ha disertato la convocazione) e Johnson&Johnson (3840 dosi) nel secondo.