Una pistola (foto archivio)
Una pistola (foto archivio)

Napoli, 4 giugno 2021 – Pistole e proiettili: triplice operazione dei carabinieri a Napoli tra arresti e sequestri. Il primo riguarda due uomini, A.A. di 43 anni e F.P. di 25, ritenuti vicini al clan camorristico Verde, finiti in manette in flagranza di reato per detenzione illegale di arma comune da sparo e munizionamento.

In auto con la pistola rubata e carica

I due sono stati intercettati dai militari della Sezione operativa della Compagnia di Giugliano a bordo di un’auto allo svincolo del comune di Lusciano. Perquisiti, i due erano in possesso di una pistola semiautomatica ‘Bernardelli’ calibro 22 Lr, completa di caricatore con all’interno nove proiettili.

Dalle verifiche degli agenti è poi emerso che l’arma risultava rubata in Lombardia. Per questo i due uomini, ritenuti vicino al clan Verde, attivo nella zona di Sant’Antimo e nei comuni limitrofi, sono stati arrestati. La seconda operazione, questa volta dei carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna, ha avuto luogo a Casalnuovo.

Armi e proiettili nel semi-interrato

Qui, durante un controllo dei militari della locale Tenenza nel complesso di edilizia popolare ‘Iacp’ di via Pigna, sono state rinvenute e sequestrare nell’area comune semi-interrata una ‘Bernardelli Gardone’ 60 calibro 7,65 con matricola abrasa, una pistola 6,35 della ‘Mab Martian’ anch’essa con matricola abrasa e 16 proiettili calibro 9x21 Gfl.

Le armi saranno sottoposte a dei rilievi tecnici per verificare se siano state utilizzate per delitti o fatti di sangue in passato. L’ultimo sequestro è stato infine eseguito dagli agenti della Compagnia Stella, del Comando provinciale, del Reggimento Campania e dei motociclisti del Nucleo Radiomobile durante un pattugliamento per le strade del Rione Sanità.

Sette pallottole in un marciapiede

Occultate nell’anfratto di un marciapiede di via Salita Capodimonte, i militari hanno trovato e messo sotto chiave sette pallottole calibro 9x21. In alcune aree condominiali della zona sono stati invece rinvenuti, e sequestrati, 30 grammi di sostanze stupefacenti.

In totale, durante il servizio per le strade della Sanità, i carabinieri hanno identificato 78 persone, 41 delle quali pregiudicate, e sanzionato 49 cittadini per violazioni al codice della strada. Di questi, 15 per il mancato utilizzo del casco. Sono state poi elevate multe per un totale complessivo di 67mila euro, sequestrati 26 scooter e ritirate sette carte di circolazione.