(foto d'archivio)
(foto d'archivio)

Napoli, 7 maggio 2021 Si rafforza il parco autobus dell’Anm per Napoli nel segno dell’impatto ambientale e della sostenibilità. L’Azienda napoletana mobilità ha infatti presentato oggi i 20 nuovi mezzi che si vanno ad aggiungere ai 13 alimentati a metano messi in circolazione solo qualche giorno fa. Gli ultimi bus sono della Mercedes, motore diesel, Euro 6, modello Citaro K da 10,50 metri, a 3 porte e di classe I.

Contratto in usufrutto dalla Regione

I veicoli sono stati acquistati dalla Regione Campania, con fondi del ministero per le Infrastrutture, e successivamente sono stati assegnati ad Anm con un contratto di usufrutto oneroso di circa 6.300 euro l'anno per ogni autobus nei suoi primi 8 anni. In totale il costo che l'Azienda sosterrà per l'intero lotto è di circa 126mila euro.

Mezzi all’avanguardia

Accattivanti per design, standard qualitativi e caratteristiche tecniche, i nuovi bus si prospettano indicati per l'esercizio specifico nell'area della città metropolitana di Napoli. L'abitacolo passeggeri è in grado di ospitare fino a 87 passeggeri ed è corredato di sedili ergonomici, aria climatizzata e pianale integralmente ribassato. Dotato inoltre di postazione per diversamente abili.

I bus sono inoltre muniti di moderni dispositivi di sicurezza per i passeggeri, di un sistema di climatizzazione caratterizzato da un elevato apporto di aria esterna, un rapido ricambio di aria con filtri anti particolato ad alte prestazioni con rivestimento antivirale. La postazione di guida è ergonomica, accogliente, adeguatamente protetta. L'allestimento di bordo si completa con il sistema per la localizzazione satellitare del mezzo, telecamere a circuito chiuso, info utenza a bordo e conta passeggeri. Secondo i dati forniti, negli ultimi due anni sono 180 i nuovi bus messi in circolazione da Anm.

Pascale: “Volontà di dotare Napoli di un parco bus moderno”

Proseguiamo con le azioni per migliorare i servizi - ha spiegato l'amministratore unico Anm, Nicola Pascale - con la ferma volontà di dotare Napoli di un parco bus moderno, poco impattante per l'ambiente e confortevole. In un momento in cui l'intera Europa è impegnata a tagliare entro il 2030 il 55%delle emissioni inquinanti, i nostri sforzi sono indirizzati alla riduzione degli impatti ambientali con mezzi sempre più moderni e per il futuro, con uno sguardo di grande attenzione alla mobilità elettrica”, ha detto.

De Magistris: “Non ci fermiamo qui per rafforzare il trasporto pubblico”

Qualche anno fa Anm era oltre il precipizio - ha detto il sindaco, Luigi de Magistris - oggi è un'azienda solida, pubblica e che assume: è esempio di buon governo dell'azienda, di lungimiranza, volontà politica e coraggio del Comune. Ma non ci fermiamo qui per rafforzare il trasporto pubblico”.

Alla presentazione anche l'assessore ai Trasporti, Marco Gaudini, che ha sottolineato: '”Sicurezza e sostenibilità sono gli obiettivi a cui dobbiamo tendere nel migliorare ed efficientare il nostro trasporto pubblico”.