Il barista Giovanni Fummo
Il barista Giovanni Fummo

Napoli, 15 settembre – È scomparso il barista dei vip, il 75enne Giovanni Fummo si è spento questa notte a Napoli. Dopo un lungo servizio alla macchina dei caffe' del Gambrinus, storico bar di Napoli, era in pensione da tempo, ma era rimasto un punto di riferimento per la categoria. In 60 anni di lavoro al banco, ha preparato 15mila caffè, ma già a 7 anni aveva iniziato a lavorare nei bar del centro come garzone. Figura divenuta ormai un'istituzione, punto di riferimento della clientela e delle nuove leve. Nel 2012, al traguardo del 12mila caffè al Gambrinus fu organizzata per lui una festa.

Aveva servito caffè e streto la mano a quattro i presidenti - Francesco Cossiga, Oscar Luigi Scalfaro, Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano - tutti con
l'abitudine di “inaugurare” i loro periodi di vacanza a Napoli con un espresso bollente. A questa lista si era aggiunto Bill Clinton, il presidente degli Stati Uniti arrivato a Napoli per il G7 del 2013, per il quale aveva preparato un caffè speciale. Immediato il cordoglio dei colleghi dello storico bat dove Giovanni ha trascorso gli anni più belli della sua “carriera”da barista. “Le famiglie Sergio e Rosati e i dipendenti tutti del Gran Caffè Gambrinus si uniscono a dolore della famiglia Fummo, e ne ricordano le doti professionali e morali che nel corso della sua carriera ha sempre trasmesso con abnegazione e affetto", fanno sapere dal Gambrinus di Napoli.