Un'ambulanza
Un'ambulanza

Napoli, 31 luglio 2021 – Spunta un nuovo caso di presunta malasanità a Napoli, la Lega denuncia un decesso in ambulanza perché “la bombola dell'ossigeno era esaurita”. Troppi i casi registrati in città, il Carroccio chiede subito una “commissione di inchiesta sul servizio del 118”.

"Fare chiarezza immediata sul decesso di Aniello Vicedomini, avvenuto a bordo di un mezzo di soccorso, perché la bombola dell'ossigeno era esaurita”, chiede Severino Nappi, consigliere regionale e coordinatore cittadino della Lega a Napoli.

“In Campania non passa settimana senza che si registrino episodi di palese malasanità come quello che ha portato alla morte del 68enne. Non intendiamo, certo, colpevolizzare una intera categoria che si distingue per sacrifici, abnegazione e impegno, ma non possiamo più permettere che la vita delle persone sia affidata a operatori incompetenti. Chiediamo una commissione di inchiesta sul servizio del 118 e sulle modalità che portano all'affidamento degli appalti", conclude il consigliere del Carroccio.