Josi Gerardo Della Ragione, sindaco di Bacoli
Josi Gerardo Della Ragione, sindaco di Bacoli

Bacoli (Napoli), 25 ottobre 2021 – Minacciato per una stretta sull’illegalità. Messaggi di solidarietà stanno arrivando al sindaco di Bacoli, minacciato venerdì sera in consiglio comunale da una guardia giurata che ha tentato di darsi fuoco in aula. Il 57enne si è prima sparso della benzina addosso, poi l’ha gettata contro i banchi del consiglio, urlando: “Vi devo dare fuoco”. Minacce pesanti anche per il sindaco Josy Gerardo Della Ragione: “Sindaco, questa notte non torni a casa. T’aggia taglia a capa”.

"Una ulteriore dimostrazione, se ce ne fosse stato bisogno, di quanto sia complicato fare il sindaco in alcune realtà, e farlo all'insegna della legalità nel tentativo di normalizzare la vita amministrativa. Certamente il protagonista di un fatto così grave sarà un disperato che ritiene colpevole il sindaco delle sue condizioni di precarietà, ma le minacce non sono mai accettabili”, commenta Renato Natale, sindaco di Casal di Principe e vicepresidente di Avviso Pubblico, in merito all'atto intimidatorio ai danni del primo cittadino di Bacoli, Josy Gerardo Della Ragione, minacciato da un 57enne che ha fatto irruzione durante una seduta del Consiglio comunale, con una bottiglia di benzina in mano. “Piena solidarietà al sindaco Josi Della Ragione per le gravi minacce ricevute. Le ragioni di chi soffre meritano sempre di essere ascoltate dai rappresentanti istituzionali, ma non si deve mai travalicare il principio del rispetto delle regole. Josi ha sempre dimostrato di essere un sindaco in prima linea nella difesa della legalità e dei più deboli nonché di operare in favore del rinnovamento", aggiunge il primo cittadini di Napoli Gaetano Manfredi.

L'uomo, ex dipendente del Centro Ippico Campano come guardia giurata, stava protestando contro il proprio licenziamento, che era stato inserito come ordine del giorno proprio nella seduta di consiglio. "Purtroppo la solitudine in cui vengono troppo spesso lasciati i sindaci - prosegue Natale - li espone poi a questi episodi. Il sindaco di Bacoli anche in passato ha vissuto episodi simili, ma non ha mai mollato. Oggi più che mai dobbiamo fargli sentire la vicinanza delle altre istituzioni e soprattutto degli altri sindaci". Di "attacco alle istituzioni democratiche di questa città" ha parlato anche il primo cittadino di Bacoli, che ha ricordato come "l'azione di ripristino della legalità, che stiamo portando avanti con ogni sforzo, sta generando tensioni sociali in un sistema incancrenito di illeciti, illegalità e clientele che ha affossato per decenni la nostra terra. Non possiamo tollerarlo. E, soprattutto, non ci piegheremo".